La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘2015’

INCONTRO APPIM RAPALLO 2015 10-11 OTTOBRE PARTE 2/2

rapallo castello

Castello di Rapallo, seconda metà del XVI secolo.

Seconda ed ultima giornata conclusiva dell’incontro APPIM 2015. La prossima sarà in Aprile 2016 sempre a Rapallo. Aspettiamo altre foto e commenti dei presenti dall’esperienza informativa e formativa APPIM, unica e fondamentale per capire cambiare e risolvere. Eccone alcuni:

Incontro meraviglioso ! Molto proficuo sulla tecnica e quindi per la salute . Ottimi i tempi dedicati alla teoria e sopratutto alla pratica ! Siamo stati seguiti con attenzione. Io per esperienza personale su di un adulto posso dire che la gnatologia e tutte le tecniche ortodontiche hanno fallito ! Io posso solo dire che uscito dal corso Appim stavo già meglio e che oggi dopo una piccola modifica fatta da me dopo due notti perché i muscoli cominciano ad essere ascoltati sto ancora meglio. È siamo solo all’inizio mi immagino tra 1 anno . Ma una cosa è certa amici non siete più soli nel vostro dolore finalmente esiste un metodo e anche le persone per i consigli . Grazie a tutti in particolare alla meravigliosa Adriana Valsecchi ( fondatrice del metodo ) e al grande Igor Barra (pilastro del metodo), e per finire a tutte le persone che ho conosciuto. Ricordate dopo una tempesta esce sempre l’arcobaleno concentratevi sulle sensazioni e procedete! ( Francesco Ch. )

Sono rimasto davvero soddisfatto,ho imparato molto,spero di riuscire a mettere in pratica gli insegnamenti di Igor e Adriana, mi dispiace non esser riuscito x vari motivi ad iniziare il bilanciamento ma sono felice di aver partecipato a questo incontro ed aver appreso le nozioni base per poter iniziare a camminare da solo. Grazie per la disponibilità di voi appim e un saluto speciale ad Adriana( genio assoluto) ed Igor (persona stupenda) e a tutti i ragazzi che ho conosciuto. (Enrico )

Vorrei ringraziare Adriana ed Igor per questi due giorni di insegnamento del metodo Appim. Come sempre si sono fatti in quattro per noi tutti. Un saluto a tutti i partecipanti con la speranza magari di ritrovarci l’anno prossimo in salute e forma smagliante!!!! (Chiara V.)

Mi piace molto Rapallo, e molto volentieri vado all’incontro dell’Appim, Adriana e Igor sono stati molto bravi come sempre spiegare il metodo, ho letto tante volte il libro e gli appunti di Adriana e mi sono curato con tale metodo ed ho avuto importanti miglioramenti, adrò a Rapallo ogni volta che ci saranno gli incontri, questa volta ero li per mettermi d’accordo come fare il bite e penso di aver trovato la soluzione, il bite inferiore deve essere di un millimetro e mezzo e deve essere una maschera per poter bilanciare le malocclusioni, con Carmine pure parlerò di questo. Adesso posso ricevere le persone che mi avevano telefonato ed avevo rimandato a dopo Rapallo. Ho conosciuto tanta gente simpatica all’incontro. Era veramente istruttivo. Buona notte a tutti e grazie. (dott. Gorguinpour Amir ) 

12088224_10206525729075060_3121485294992583609_n

vista dalla sala degli incontri Rapallo Hotel Italia

appim incontro 2015

Incontro Appim 2015

Intanto, qualche altra foto di Rapallo presa dalla sala riunioni dell’albergo. Mancano le foto di tanti altri partecipanti. La prossima volta faremo meglio. Intanto  c’è il dott. Amir che ringraziamo sempre, sul quale contiamo molto per il futuro. Così come gli altri medici dentisti e tecnici che operano SOLO seguendo concetti appim, perseguendo un certo rigore, dando nome alle cose senza confondere le idee ai pazienti.  (A. Valsecchi).

grazie per aver partecipato agli incontri!

Colgo l’occasione per ringraziare personalmente anche gli scorsi partecipanti professionisti, tecnici e medici agli altri incontri oltre al dott. Amir, come vari odontecnici con cui abbiamo discusso di varie situazioni assieme ai medici, come la dott. Di Sabato di Vasto (CH)  molto attenta su questioni posturali e connessioni dell’apparato stomatognatico e interazioni nel corpo, lo Studio De Bartolomeo Chiara e Adelizzi  di Torino con i loro ottimi manufatti metalfree e capacità, alcuni medici e tecnici di Pescara Chieti, alcuni medici dentisti a Genova e Milano. Certamente troppo pochi ancora, soprattutto per la vastità della situazione, aspettandoci sempre più professionisti nel futuro che accompagnino e collaborino con interesse ed eccellenza, i pazienti attivi APPIM.  ( Carmine G. Morcone – amministratore, editore  appimlab )

Al prossimo incontro! aprile 2016

 

Annunci

INCONTRO APPIM RAPALLO 2015 10-11 OTTOBRE PARTE 1/2

biterev5

tutte le foto di L. Tosoni

biterev4

Parliamo dell’incontro annuale a RAPALLO 2015 ufficiale APPIM, raddoppiato quest’anno in due giorni, uno più teorico e l’altro essenzialmente di laboratorio pratico. Abbiamo avuto una giornata particolarmente intensa volta ad affrontare il gruppo dei simpatizzanti intervenuti a Rapallo con l’obiettivo di imparare ad autobilanciarsi in modo autonomo.

biterev3

Il gruppo ha dapprima assistito alla relazione rigorosa e chiara del metodo APPIM effettuata per diverse ore da Igor Barra, con l’affiancamento per rispondere ad eventuali dubbi e domande puntuali da parte della fondatrice APPIM Adriana Valsecchi, grazie alle sue straordinarie capacità comunicative e conoscitive,  con una sequenza di  immagini e slide proiettate seguita con grande attenzione da tutti, poi il gruppo si è diviso in due sale. Da una parte uomini e dall’altra le donne, tutti organizzatissimi con trapanino, resine, cartine blu, calco e bite. L’incontro è proseguito al ristorante sul Lungomare  di Rapallo (GE), proseguito ancora per tutto il giorno 11 ottobre all’ Hotel Italia sempre sul lungomare della cittadina ligure. 

biterev2 biterev1

a cura di Appim

APPIM RAPALLO 2015 – COSA E’ SUCCESSO?

A breve il resoconto della 2 giorni dell’incontro annuale APPIM 2015 di Rapallo, dove i pazienti risolti e amici, trovano il punto fermo per la teoria e la pratica da anni, per risolvere i problemi e tornare a vivere in salute con l’occlusione bilanciata.

appim 2015 rapallo

Citazione

LA FILOSOFIA DELLA VERA FORMAZIONE APPIM

quandounoinsegnadueimparano

Da una frase di Robert Heinlein prendiamo ispirazione per la nostra filosofia di informazione e formazione.

Citazione

CITAZIONE DEL GIORNO

da L'Alchimista, 2004

da L’Alchimista, 2004

“Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire”

Paulo Coelho

Meditiamo su questa frase. Può essere utile per chi ha dubbi e perplessità, per festeggiare il 500° post di APPIMLAB

Quale frutta e verdura di stagione acquistare (Luglio)

Arrivati a luglio, seguiamo i consigli della Signorina Rottermeier su frutta e verdura di LUGLIO, facendone larghissimo uso. Ricordo che meloni e angurie vanno mangiati da soli.

Signorina Rottermeier

melon-into-pieces-668284_1280A Luglio possiamo finalmente sbizzarrirci con l’acquisto dei pomodori, delle melanzane e delle zucchine. E’ il mese giusto per mettere nel carrello la lattuga, i cetrioli, i fagioli, la rucola, i fagiolini, la cicoria, la rucola, i ravanelli, il rabarbaro, le patatine novelle, le fave, le barbabietole, il basilico, le carote, il sedano e i piselli.

Per quando riguarda la frutta invece possiamo finalmente acquistare dei succosissimi meloni da mangiare come antipasto o come frutta. Possiamo fare il pieno di prugne e susine, di  pesche, angurie, albicocche, fragole, kiwi, pere, ciliegie e nespole,

View original post

MALOCCLUSIONE RISOLTA CON CERTEZZE E TEST MUSCOLARI

foto appimlab riproduzione vietata.

foto appimlab riproduzione vietata.

Le certezze per tutti noi, se vogliamo conoscere il nostro corpo controllandolo e guidandolo alla perfezione, sono rappresentate dai celeberrimi Test Muscolari, che non sono Ginnastica, non sono stretching, non sono “solo” consapevolezza. Essi solo però ci danno sicurezza circa lo sbilanciamento residuo della nostra bocca, che poi tra il rendersi conto e il controllo al millesimo di spostamenti antero-posteriori e deviazioni, traiettorie oblique e curve con i denti che si hanno e il fare in modo da ricreare via via uniformità di contatti bilanciati, si apre un abisso tra teoria e pratica, siamo d’accordo, infatti non si può comprendere in una volta e nemmeno in due, ma c’è bisogno di un rapporto di stretta fiducia e relazione, almeno i primi tempi.
Spesso (ad esempio) non si sentono denti che invece sono a contatto, visto che non sono mai stati in reale appoggio coerente, idem gli sfioramenti anteriori. Chi prende determinati farmaci o ha dei denti non propri può tendere a questa situazione, al netto di denti curati, sani e visionati dal proprio medico di fiducia, presso cui si è in cura con estrema scrupolosità. Scegliete medici che vi ascoltino.

Il Bilanciamento però spetta a noi, tutto il resto no. Non si può conoscere tutto lo scibile, non lo sa nessuno, già quello che sappiamo è molto più di tutto quello che la scienza universale conosce sulle connessioni corporee tra denti, muscolatura, sistema nervoso, sistema scheletrico, funzionalità, postura, collo, denti sbilanciati, asimmetria e rigidità e situazioni che arriveranno con una grande probabilità di certezza nel futuro, per prevenire situazioni ancor più gravose, prima che accadano. Si tutto questo lo conosciamo e lo mettiamo al Vostro servizio da pazienti risolti a pazienti.

Il prossimo incontro utile è il 4 Luglio a Vasto Marina SS16 uscita Vasto Sud o stazione ferrovie Vasto-San Salvo, c/o Palace Hotel, bellissima location. Anche solo per imparare i test muscolari e nel Laboratorio dove ognuno lavorerà per conto proprio guidati da professionisti amici e istruzione Appim sotto anche la guida di persone che lavorano in ambito corporeo per comprendere ed evitare atteggiamenti sbagliati e rieducazione anche durante la seduta, la posizione della testa, la Sbarra e tutti quei piccoli grandi accorgimenti che fanno in modo da non avere dubbi ma certezze e verità fisiche per un approccio globale. Grazie.

I DENTI NON SONO SPETTATORI INNOCENTI, SONO ATTORI DA OSCAR

sbadiglio fine

dal libro Teoria di Occlusione Muscolare, Adriana Valsecchi – Milano, 1993 1°edizione

1. I denti vogliono contatti solidi. Dobbiamo crearli se sentiamo un solo unico dente in contatto, come sempre succede quando facciamo Bacio o Coca-Cola o come in foto con lo Sbadiglio. Quindi non tirate in ballo muscoli che tirano, articolazioni danneggiate, condili che guidano, lingua che preme, disturbi, tensioni, contratture ecc. ecc. Concentratevi sui denti. I denti vogliono soltanto confrontarsi con superfici antagoniste solide. Conoscete i test muscolari. Riflettete sulle sensazioni senza sottovalutare le minuscole diversità. A furia di minuscoli ritocchi sia i muscoli, che i condili e le articolazione assumeranno la loro corretta impostazione.

2. Ricordatevi dell’effetto-tenaglia. Un qualsiasi spessoramento o molaggio su un precontatto, altera l’inclinazione dei denti inferiori nei confronti di quelli superiori…Quindi ad ogni modifica dovrete riconsiderare totalmente i contatti utilizzando cartine blu e sensazioni, contatti tra superfici curve. E’ per via delle conseguenze dell’effetto tenaglia che il lavoro sembra non aver mai fine. E’ un continuo modificare per raggiungere le simmetrie di sensazione. Consideriamo anche che chi non soffre di disturbi pur essendo maloccluso è perché nonostante la bocca storta e la schiena storta, ha in bocca denti che tra loro si sono armonizzati o per abrasione oppure per intrusione o per crescita anomala compensatasi autonomamente nel tempo. Quindi date una ragione a chi, pur essendo storto, non soffre di particolari fastidi anche se poi interrogandolo vedrete che ha male alla schiena, il ginocchio che schiocca, l’artrosi alle mani e così via.

appim sbadiglio corretto

3. Avete dei dubbi circa il raggiungimento di un simultaneo contatto bilaterale? Vi affidate all’osservazione degli spessori di un bite confrontandoli tra lato dx e sx? Ma perché? Cosa c’entra lo spessore del bite. Potreste avere una curva di Spee superiore più accentuata su un lato oppure delle cuspidi più pronunciate o piuttosto minuscole che richiedono sul bite superfici più alte per compensare le cuspidi corte.

4. Non sapete utilizzare le cartine blu? In Bacio sapete di dover vedere la traccia in fossa chiaramente e non lunghi i bordini del “pozzo” In Coca Cola aspirando la cartina deve essere trattenuta da tutti i versanti contemporaneamente; in caso contrario, potete abbassare il versante alto che va in precontatto.

5. E’ in pratica un continuo riconsiderare il tutto, fosse e stop, usando i test, le sensazioni, le cartine blu e l’osservazione della traccia lasciata.

6. E non dimenticatevi della guida incisiva e della disclusione canina che debbono a loro volta essere via via rettificati…sempre come conseguenza dell’effetto tenaglia…sempre come conseguenza delle modifiche effettuate sui denti inferiori o sul bite.

©2015 appim

Citazione

QUEL MOMENTO IN CUI INCONTRI L’APPIM

Quel momento in cui incontri l’APPIM

“Il momento che ti impegni e smetti di trattenerti, tutta una serie di avvenimenti imprevisti, incontri ed assistenza materiale sorgeranno ad aiutarti. Il semplice gesto dell’impegnarsi è una potente calamita dell’aiuto.”

Napoleon Hill 

FENOMENI COMPLESSI, REGOLE SEMPLICI

6ab6ab5dcb344226733cef9ad83c7bc

Regole Semplici, comportamento complesso.

I fenomeni complessi non richiedono necessariamente una spiegazione complessa. Per esempio le leggi della Fisica sono brevi e immediate, come ad esempio quella di Newton, eppure descrivono addirittura le orbite periodiche ellittiche dei pianeti nel Sistema Solare e non solo… Descrivono anche il caos o l’elemento perturbante, le orbite instabili e le traiettorie non allineate. Come sappiamo, i sistemi caotici sono molto sensibili alle condizioni iniziali e prevedibili solo a breve termine.
Quindi, pensate ad un sistema caotico come la malocclusione, alle traiettorie come semplici ma che richiedono determinazioni passo passo perché cambia la visuale dell’insieme, ma l’obiettivo è dato dai test muscolari in tensione APPIM.
Essi sono semplici ed eterni, determinano e determineranno sempre la posizione nello spazio della mandibola, irrigidendo i fasci muscolari e portandola in momentaneo bilanciamento a contatto con l’arcata superiore, a prescindere dallo Sbilanciamento, anche di lunga data.
Abbiamo quindi regole precise per guidare nel caos, adeguandoci via via a quello che la traiettoria richiede, senza inventare ma ricreando i percorsi e i movimenti e ristabilendo l’armonia persa.
Test muscolari semplici e comportamenti complessi derivanti. Questa è la Natura.

Di queste ed altre cose interessanti parleremo nell’incontro a Vasto (CH) il 23 maggio. Vi aspettiamo.
info e programma ed iscrizioni :

appimlab@yahoo.it

karmine71@yahoo.it

SEGUICI ANCHE SU TWITTER:

https://twitter.com/AppimLab

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: