La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘antropologia’

TUTANKHAMON IL PRINCIPE MALOCCUSO

TUTANKHAMON IL PRINCIPE MALOCCUSO

Tutankhamon

Tutankhamon

Rivelati la vera faccia e il vero corpo di Tutankhamon da una serie di scanner della mummia, e il risultato è spiazzante. Aveva DENTI STORTI , fianchi femminili e un piede contorto: camminava con un bastone. Caratteristiche svelate da un’autopsia virtuale che inoltre ha confermato, attraverso le analisi genetiche della sua famiglia, che i suoi genitori erano fratello e sorella. Il risultato della ricerca del lavoro degli scienziati andrà in onda in un esclusivo documentario della BBC domenica 26 ottobre.

Mummy_of_Tutankhamuntuts-xray-of-skull

Ma di certo, con quella postura, la ricostruzione del viso non è corretta...qualche dubbio lecito c’è…Muscolarmente la mandibola sarà stata posizionata diversamente, con sorriso in giù, un occhio più “sceso” per effetto dei tessuti muscolarmente asimmetrici e della dentatura che da un lato non aveva la coerenza dell’altro lato, e un rapporto occhi labbra non così simmetrico e schematico come appare dalle immagini dei ricercatori. C’è molto da insegnare all’antropologia…denti storti non possono avere quella posizione mandibolare. Una testa perfettamente e muscolarmente simmetrica,  non può insistere in un corpo storto e deformato. Vi sarà stato un riposizionamento subito dopo la morte e comunque grazie al bendaggio, di riposizionamento dei tessuti, almeno parzialmente, oltre al fatto che in posizione di riposo supina, la mandibola comunque si troverà in una condizione più retrusa. Le orecchie, come il capo non saranno visibili in maniera così equa ma, come succede a tutti i viventi, leggermente di tre quarti..a seconda del tipo di sbilanciamento.
Questo anche per dire però, cosa più importante, che nell’antichità i malocclusi, faraoni o schiavi, morivano indistintamente, non avendo nessun supporto medico, terapeutico, farmacologico, meccanico…tecnologico.

134018593-beaf4e05-6219-4eb6-a68e-a02fe17a8caa
Tutankhamon, il principe con una teorica possibilità di governare popolazioni intere in una ricchezza indescrivibile, non aveva alcuna capacità di governare il proprio corpo. Meditate, fortunati contemporanei, seppur molto, molto più poveri degli antichi faraoni, siete più ricchi.

© 2014 C. Morcone APPIM

Annunci

L’OROLOGIO CIRCADIANO

Immagine
L’OROLOGIO CIRCADIANO
Come gli altri esseri viventi si sostiene quindi che l’orologio circadiano sia regolato dal buio e dalla luce, cioè subisca l’influenza delle variazioni dell’intensità luminosa.Ovvero un gruppo di neuroni situato alla base dell’encefalo sembra essere responsabile dei ritmi dell’appetito, della secrezione di ormoni, oltre agli orari di sonno/veglia ed altro.. grazie alle percezioni della retina che converte i segnali luminosi in messaggi per il sistema nervoso.Come mai allora qualcuno invece si sente di sostenere che indipendentemente dalla retina e dalla luce e dal buio i tempi della veglia, la fame, l’energia fisica e mentale rispondono al tipo di rapporti muscolari esistenti nello scheletro (e in bocca).
Come mai?Come mai il soggetto bilanciato può avere un’attività giornaliera continuativa di venti ore senza affaticarsi, mangiando poco, riposando poi per sei ore soltanto, quando prima da maloccluso lavorava otto ore e ne riposava 10 e si sentiva sempre stanco?

Forse che il corpo si ricarica da solo senza necessità di dormire a lungo, grazie al recupero della normale sollecitazione dei meccanismi nervosi, chimico-ormonali, venosi e che in definitiva i Ritmi Circadiani possono influenzare ma non determinano l’attività dell’Uomo.

La bocca sbilanciata trasmette in eccesso stimoli elettrici che si propagano al cervello alterandone le reazioni e i ritmi biologici.
L’individuo è stressato, nervoso, sempre stanco, senza energia, senza resistenza psichica, ha bisogno di mangiare… e di riposare in eccesso.

Il contrario succede al Bilanciato. Non essendo “disturbato” a livello ormonale da stimoli elettrici fuori norma vede potenziata l’energia e la vitalità del suo corpo e allungati gli intervalli sonno-veglia.

Forse l’energia ormonale puo’ rigenerarsi indipendentemente dalla quantità di energia luminosa e energia chimica assunte. E lo spirito di adattamento eccezionale dell’uomo sulla Terra dalla sua comparsa, potrebbe confermare tutto ciò.

[A.V.-C.M.]

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: