La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘fatica’

ENCEFALOMIELITE MIALGICA : CURALA, NON ASPETTARE LA VECCHIAIA

 fatica cronica

ENCEFALOMIELITE MIALGICA : CURALA, NON ASPETTARE LA VECCHIAIA

La stanchezza cronica o Encefalomielite Mialgica ME o comunemente Sindrome da Fatica Cronica o CFS, con probabilmente è solo una reazione ormonale, che è uno dei tanti sintomi ben specifici, creati da una mandibola sbilanciata e da un corpo che sta diventando asimmetrico.

Se oggi la maggioranza degli uomini muore stanca, non significa che invecchiare stanchi. Significa che la stanchezza, in quanto reazione ormonale, è presente negli anziani e nei giovani solo quando i collegamenti ormonali sono disturbati da denti che non svolgono il loro ruolo che è quello di sostenere lo scheletro e i relativi collegamenti. La stanchezza non è procurata da attività faticose; è causata da insufficiente energia rigeneratrice. L’insufficiente energia appare indipendentemente dall’età e dall’attività svolta. Appare nel corpo sbilanciato. E anche gli iperattivi sono in genere asimmetrici di corpo e disturbati nelle loro reazioni dalla bocca. C’è chi è stanco e chi è iperattivo, le reazioni sono spesso imprevedibili. febbricola, disfunzioni del ciclo sonno-veglia, difficoltà di concentrazione, perdita di memoria, abbassamento delle difese immunitarie, faringiti, problemi gastrointestinali, pressione sanguigna altalenante, nausea, vertigini, palpitazioni,  fascicolazioni, emicranie, tachicardia e ovviamente mialgie, dolori muscolari e articolazioni che possono migrare nel corpo.

La stanchezza è uno stato fisico spesso collegata alla depressione, alla malinconia, al disagio fisico, ad uno stato di prostrazione continuo ed altalenante nelle sintomatologie. Questi possono essere considerati disturbi reversibili tramite bilanciamento mandibolare secondo Teoria di Occlusione Muscolare, ovvero risolvibili grazie al riposizionamento dei contatti dentari, unici ad essere passibili di registrazione e modificazione continua e precisissima , potendo essere guidati tramite i  Quattro Test muscolari in tensione Appim.

Il concetto che le condizioni emotive incidano sull’inizio dell’invecchiamento deve essere quindi trasformato.
Sono i denti sbilanciati che fanno crollare l’individuo quando viene oltrepassata la soglia limite.
Sono i denti sbilanciati che alterano l’emotività.
Sono i denti sbilanciati che alterano l’atteggiamento del corpo.
Sono i denti sbilanciati che modificano i collegamenti e le risposte (non solo) ormonali dalle quali dipendono tanto le reazioni cerebrali che la salute degli organi del corpo. Il tutto influenzato anche dall’ambiente e da fattori esterni all’individuo.

Invecchiare non stanca chi è bilanciato. Anche se è vero che ad una certa età (come scrisse di  Virgilio Giotti  ) I veci che ‘speta la morte , è pur vero che la morte può aspettare parecchio prima di acchiappare un vecchietto ben occluso.

http://www.giuseppecirigliano.it/giotti_veci.html

© 2008, 2015 A. Valsecchi (a cura di C. Morcone ) appim

Annunci

I SINTOMI DELLA MALOCCLUSIONE IN GENERALE SONO ANCHE QUESTI.

Un Bite Appim come dovrebbe essere..

Un Bite Appim come dovrebbe essere..

LA CAUSA E’ LA MALOCCLUSIONE 
I SINTOMI IN GENERALE POSSONO ESSERE ANCHE QUESTI:

Distonia neurovegetativa parossistica
Sintomi distonici
Bruxismo 
Serramento (clench)
Dolore mandibolare costante
Dolore costante temporale da un lato
Costante dolore cervicale
Costante dolore vertebrale
Costante dolore alle scapolo-omerale
Costante dolore lombo-sacrale
Mal di testa
Emicrania (con e senza aura)
Svenimenti
Flash oculari (lampi agli occhi)
Difficoltà di concentrazione
Fatica cronica
Problemi di vertigini
Problemi di postura e deambulazione
Dolore all’orecchio
Ronzio, Acufene
Sinusite
Problemi di respirazione
Dolori alle mani
Tremore occasionale
Dolore alle ginocchia
inabilità nei movimenti precisi
perdita del senso del gusto
Sindrome di Sjögren
mordersi la lingua.

Tutti i disturbi inizialmente vengono affrontati con l’aiuto prima del medico di base e di controlli radiografici o di laboratorio e subito dopo da specialisti delle varie branche…otorini, oculisti, reumatologi, osteopati, neurologi . nel momento in cui i Medici si dichiarano incapaci di guarire e iniziano a prescrivere antinfiammatori o antidolorifici o interventi chirurgici Solo in questo momento finalmente i disturbi possono venir fatti risalire ad uno sbilanciamento di mandibola e condili ..ma l’impreparazione è ancora enorme.
Tanto vale, a volte, utilizzarli da subito i nostri test APPIM, procedendo ad ulteriori controlli e al bilanciamento del bite inferiore, frequente e corretto.

©2015 a cura di C.Morcone

TROVAMI UNA SINDROME E TI INDICHERO’ UN BUSINESS: IL CASO DELLA FIBROMIALGIA

Fibromyalgia

Fibromyalgia : cefalea cronica, disturbi del sonno, difficoltà cognitive, di memoria, ansietà, depressione, dolore miofasciale, fatica, contrazioni, problemi urinari, problemi alla visione, DISFUZIONE MANDIBOLARE, problemi cutanei, dolore al petto, rigidità articolare al risveglio, sintomi di freddo e sensibilità chimica.

L’ERA DELLE SINDROMI: IL CASO FIBROMIALGIA = MALOCCLUSIONE

Fibromialgia :

  • cefalea cronica
  • disturbi del sonno 
  • difficoltà cognitive
  • di memoria
  • ansietà
  • depressione
  • dolore miofasciale
  • fatica
  • contrazioni
  • problemi urinari
  • problemi alla visione
  • DISFUNZIONE MANDIBOLARE
  • problemi cutanei
  • dolore al petto
  • rigidità articolare al risveglio
  • sintomi di freddo e sensibilità chimica

Oltrepassando una certa soglia-limite individuale, scoppiano tanti disturbi, quasi tutti contemporaneamente. il soggetto si sente invecchiato di colpo…il corpo è fuori dal controllo…tutto diventa difficile, anche rapportarsi con la gente, confrontarsi, scontrarsi con il carattere altrui.  Fisicamente si riscontrano tanti sintomi. Oggi parliamo della Fibromialgia.

FIBROMIALGIA

Se i medici non conoscono i problemi legati alla malocclusione e dello sbilanciamento mandibolare, come fanno a sapere se l’eziologia e’ sconosciuta o se la causa risiede nel mal combaciamento dei denti? Appunto, non lo sanno e persistono in terapie inconcludenti. Non e’ un caso che i sintomi della fibromialgia sono gli stessi della malocclusione, sono sintomi della medesima situazione. Ma ripeto, non conoscendo i problemi legati alla malocclusione diagnosticano la inesistente fibromialgia  come anche la CFS (Chronic Fatigue Syndrome) o la meteoropatia, etc..e tutte queste non sono riconducibili a specifiche  patologie, ma per ignoranza ne vengono create, al posto della sindrome occluso posturale, per pura comodità. Il mondo diagnostico ormai è pieno di sindromi con cure fallimentari. E ormai le cure sono confuse con la diagnosi. Viceversa ci sono casi conosciuti da noi che hanno risolto la Fibromyalgia creandosi da soli le condizioni di auto-bilanciamento. Modificando anche di poco l’inclinazione della mandibola, con l’inserimento in bocca del bite, di colpo si puo’ recuperare sicurezza e energia..proseguendo nel lavoro di bilanciamento, arriva il momento in cui, senza accorgersene, i disturbi scompaiono…cambia la vita…si ricomincia cioè a vivere; non si spiegherebbe altrimenti come mai alcune persone risentono di minimi difetti di occlusione, e altre invece vivono normalmente senza denunciare particolari disturbi, nonostante a volte l’assenza di denti di sostegno.. la spiegazione è che nel progredire inarrestabile dello sbilanciamento da usura, si supera quella soglia che manteneva sopiti i disturbi.

L’ERA DELLE SINDROMI
Non si ha nessun dubbio ad affermare che il 90% dei sintomi descritti da chi soffre di tale “sindrome” (non è una patologia, attenzione!) sono causati da sbilanciamento mandibolare, la sindrome come descritta semplicemente non esiste. E i trigger points danno reazione praticamente a tutti i soggetti.
Ma, c’è un ma. I pazienti fibromialgici sono i primi a rifiutare il collegamento con la mandibola sbilanciata e con l’occlusione. Si possono riferire da parte nostra due pazienti in Molise risolte anche dopo aver adeguato i contatti per poche settimane e non in maniera perfetta. Eppure i risultati sono stati evidenti. 
Ma ragioniamo meglio: i fibromialgici hanno spessissimo un problema ai muscoli ATM (articolazione temporo-mandibolare ). E’ innegabile.Si può quasi dire che sia una chiave diagnostica,insieme ovviamente ad altri parametri, in questo siamo bene informati e da molto tempo. E’ molto frequente che i muscoli atm siano coinvolti.

I rapporti causa effetto tra fibromialgia e malocclusione chiaramente son tutti da esplorare e quindi da valutare con i Test Muscolari Appim e calco alla mano. Di fatto un fattore scatenante della fibromialgia (che è drammatica e dolorosa, non dimentichiamolo) potrebbe tranquillamente essere la malocclusione, chi puo’ escluderlo. E quindi Test Muscolari ci aiuteranno a fugare ogni dubbio.
Il fattore di innesco quale sia non sa. Nè si conosce. Curioso, vero? Chiaramente anche per rispetto ai fibromialgici noi possiamo limitarci a considerare alcune corrispondenze tra FBM e DCCM..
Ma, tantissimi aspetti sintomatici si sovrappongono enormemente.
Sicuramente certi malocclusi giovani o che presentano schiena curva, reimpostandosi di bocca recupererebbero la schiena e credo non si sia mai vista una persona simmetrica anche di corpo (nel camminare perlomeno) che soffra di fibromialgia. Semplicemente non esistono.

IL CICLO DELLA FIBROMIALGIA:

  1. DOLORE – TENSIONE MUSCOLARE
  2. SENSAZIONE DI STRESS QUOTIDIANA
  3. LIMITAZIONE NELLE ATTIVITÀ’
  4. RIGIDITÀ’ MUSCOLARE
  5. FATICA CRONICA
  6. DEPRESSIONE
  7. TUTTI SINTOMI DELLA MALOCCLUSIONE …

  8. STRANO, VERO?

Il Ciclo della Fibromialgia: Dolore -> Tensione Muscolare -> Stress quotidiano -> Attività limitata -> Rigidità muscolare -> Fatica -> Depressione

Il Ciclo della Fibromialgia: Dolore -> Tensione Muscolare -> Stress quotidiano -> Attività limitata -> Rigidità muscolare -> Fatica -> Depressione

Esistono delle persone simmetriche in viso che pur tuttavia hanno problemi di squilibrio posturale e altri diritti di schiena ai quali mancano i denti.
Tutto sta come prima cosa a sistemare i contatti carenti che risultano sicuramente tali alla prova delle cartine blu e ai Test Muscolari e all’osservazione del calco e poi verificare i disturbi lamentati tipo la fibromialgia, l’instabilità nel camminare, i problemi agli occhi, la stanchezza muscolare…sono tanti i tipi di disturbi collegabili alla bocca, invisibili ad occhio nudo e a volte bastano due millimetri in difetto o in eccesso per risentire di tensioni o instabilità. A volte un sovraccarico su due denti invece che su quattro, premolari e molari. Da notare che, come anche nel disegno, viene riferito che spesso una persona fibromialgica ha difficoltà a “far combaciare le arcate dentarie”, come se passato lo stress le arcate per miracolo potrebbero tornare a combaciare perfettamente. Esse non potranno. Se non provando ad Auto-Bilanciarsi. D’altra parte le persone che hanno risolto la fibromialgia solo attraverso il bilanciamento mandibolare e che conosciamo e sono state seguite personalmente, sono almeno due. Risolto, non migliorato o alleviato i sintomi. Risolto, guarite.

Suggeriamo a tutti coloro che si rendono conto di questa strana e progressiva difficoltà a rapportarsi con la gente, di sperimentare il bite. Non serve dover raggiungere il massimo della perfezione..assolutamente no. A coloro che capiranno l’importanza di una riabilitazione definitiva, e che posseggono curiosità e tenacia, a costoro suggerisco di non accontentarsi del benessere raggiunto, in quanto la malocclusione negli anni non si arresta mai.

la malocclusione crea un’infinità di disturbi bel corpo e raramente in bocca.
Lo sbilanciamento muscolare della mandibola altera tutti collegamenti muscolari e scheletrici a partire da collo, schiena ecc…osservarsi mentre si cammina, quando si sta dritti, come si cede da un lato, .se si hanno le spalle storte, le braccia di diversa forza? Iniziamo a riflettere su quello. Lo schiocco, se esiste, denota comunque problema di denti.  Farsi fare un bite inferiore rigido e un calco in gesso, e poi acquistare resine e trapanino e lavorare sulla superficie del bite alla ricerca delel simmetrie di contatto dentario alla Sbarra è un suggerimento di buon senso.

©2014, 2015 a cura di C. Morcone – APPIM

FATICA PERSA IN PALESTRA

Immagine

PRATICARE SPORT DA SBILANCIATI

Lo sport da sbilanciati è più faticoso da fare; ci si stanca, si tenta di assumere energia con i vari preparati in bottiglia, pillole, anche dannose, pur di ottenere risultati..ma il rendimento è poco oppure ci si logora fisicamente credendo invece che si debba soffrire. Fatica persa.
Fare palestra serve a rendere evidente il lato debole del nostro corpo che fa fatica nel sollevare quel braccio, quella gamba. e così via.

Ma la palestra serve anche per rendersi conto dello sbilanciamento di mandibola ovvero dei contatti unilaterali esistenti.
Appendendosi ad una sbarra, usando il bilanciere alla bench-press , facendo esercizi per glutei o braccia o per le spalle, ci si rende conto che nello sforzo i contatti tra denti avvengono da un solo lato, il lato dentario alto.
Nessun contatto è possibile dal lato ove manca spessore

Per migliorare il rendimento sarebbe sufficiente mettere tra i denti bassi uno spessore di pochi millimetri…Braccia e gambe lavorerebbero con maggiori risultati di forza e tonicità, lavorando in simmetria.

Per esempio facciamo due esercizi per capire meglio:

  • Camminando da fermi, ad occhi chiusi, si tende a deviare verso il lato muscolarmente più forte.
  • Dritti, piedi sul pavimento, larghezza delle spalle, ruotando  il busto con le due mani sui fianchi, ad occhi chiusi, ci si sentirà cedere invece sul lato basso.
  • Così come girando in senso orario o antiorario attorno ad un oggetto, una sedia per esempio.

Ecco un esempio: In teoria e in pratica. In teoria l’esercizio corretto ma la pratica, nella stragrande maggioranza delle persone alla prova del bilanciere ci dice, come nella seconda foto, che le cose stanno in realtà in maniera diversa..

distensioni_con_bilanciere_da_seduto_su_panca_inclinatadistensioni_con_bilanciere_da_seduto_su_panca_inclinata (1)

[A.V./C.M.]

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: