QUALE OCCLUSIONE E QUALI RISCHI CON L’ IMPIANTO DENTALE ? UNA SERIE DI CONSIGLI PRATICI

    Siamo nelle mani di professionisti che si dedicano all'implantologia con grande cura e anche all'estetica ma sottovalutano, secondo il nostro parere trentennale, l'importanza fondamentale dell'occlusione. Su una rivista specializzata a caso, su dieci foto pubblicate su un caso, ce ne fosse una, una soltanto, per dimostrare l'occlusione tra denti antagonisti anteriori e posteriori,... Continue Reading →

Annunci

DOPO TANTE TERAPIE , ORA HO LA CERTEZZA DI ESSERE SULLA STRADA GIUSTA

Mi chiamo Fabrizio, ho 24 anni e sono uno studente universitario. All’età di 14 anni ho concluso una terapia ortodontica che aveva come unico obiettivo quello di ricreare un sorriso esteticamente piacevole. Il risultato è stato uno splendido sorriso, ma disastroso dal punto di vista  funzionale: per chiudere tutti gli spazi tra le arcate, unico obiettivo che l’ortodonzia  tradizionale si pone, la mandibola è stata incarcerata a sinistra dell’Asse muscolare corretto. Dopo vari anni in cui la postura è peggiorata drasticamente (rettilinizzazione del rachide cervicale ,  spalla sinistra più alta, rotazione del bacino con andatura zoppicante), all’età di 18 anni sono  esplosi i sintomi, sempre più gravi e cronici: mal di schiena a livello lombare, cervicalgia,  dolori facciali, bruciore agli occhi con visione doppia a sinistra, naso completamente tappato,  sensazione di costrizione alla gola (il cosiddetto bolo isterico), periartrite ad entrambe le spalle ed infiammazioni  a ginocchia e talloni.  Provando inizialmente a risolvere il tutto con della fisioterapia ed osteopatia, con nessun  risultato se non un sollievo di un paio di giorni, in sei anni sono entrato in contatto con circa una decina di gnatologi, un paio di psichiatri e un neurologo (verso il sesto anno il medico di  base è arrivato ad ipotizzare una distrofia muscolare).  Ho effettuato 2 terapie gnatologiche con byte e una terapia ortodontica (tecnica MEAW ) che aveva come obiettivo quello di riportare la mandibola nella posizione precedente, di fatto  regalando soldi (un byte da 1200 euro è un vero e proprio furto) a dentisti che mi hanno  infine catalogato come soggetto che tende a somatizzare.  Entrato in contatto con l’Appim, dopo qualche riserva iniziale mi sono convinto a  intraprendere questo percorso. Sono 6 mesi che modifico il bite quotidianamente. La  cervicalgia e i dolori facciali sono spariti, il naso si è completamente liberato... Continue Reading →

DOVE POSSO FARE IL METODO?

Rispondo a chi manda email e messaggi con richieste di "Dove poter fare il metodo Appim?". Il metodo è possibile farlo ottimamente proprio perché si agisce a casa propria, in un personale ed organizzato angolo, con i propri tempi che saranno necessariamente però, per scoraggiare i superficiali, molto più frequenti di quelli di un professionista perché... Continue Reading →

INSONNIA E MALOCCLUSIONE

Gli italiani dormono poco. Troppo poco...e male. Gli ultimi dati sono scoraggianti.: Gli insonni cronici sono 4 milioni Quasi il 10 % della popolazione soffre della sindrome di gambe senza riposo, prima causa di insonnia. Oltre due milioni di italiani lamentano apnee ostruttive del sonno. Ma le conseguenze per chi riposa poco possono essere gravi.... Continue Reading →

I SINTOMI RISOLTI E RISOLVIBILI COL BILANCIAMENTO MANDIBOLARE

Una migliore vascolarizzazione e del midollo dovrebbe in effetti rallentare l'invecchiamento organico , mantenendo in efficacia il ricambio cellulare, la trasmissione neuronale, il sistema circolatorio venoso e arterioso, la produzione di liquor cerebrale cefalorachidiano, la produzione ormonale, la funzionalità degli organi quindi e l'elasticità mentale, muscolare, cartilaginea, non ultimo quella scheletrica, la percezione degli odori... Continue Reading →

LA MANDIBOLA SBILANCIATA E IL SISTEMA NERVOSO 2/2

Dalla compressione del tratto cervicale possono derivare nell'individuo disteso scariche elettriche alle gambe nel sonno e sensazioni di caduta, nonostante la testa collo e corpo si trovino saldamente sostenuti? Pare di si. Possono le compromesse condizioni midollari e vascolari collegate alla sofferenza cervicale e all'alterata postura scheletrica influenzare negativamente la via della temperatura ipotalamica e... Continue Reading →

TERMINI RICERCATI SU QUESTO BLOG

Termini ricercati ieri sul blog (sono più o meno sempre gli stessi): - Cosa significa protrusione - si possono limare gli incisivi superiori - malocclusione e dolore gambe - nevralgia cervico-facciale - un occhio più grande dell'altro - occlusione bite cambia continuamente - gamba destra piu corta psicosomatica  (?) e questo da un anno e mezzo... Continue Reading →

A GAMBE LEVATE DALLA MALOCCLUSIONE

Le gambe non ci reggono? Sentiamo dolore alla pianta del piede? Dolore al gluteo che sentiamo più piccolo dell'altro? Ma perché succede questo? E sentiamo che un ginocchio cede e l'altro scrocchia mentre ci abbassiamo? Abbiamo la sensazione di dondolare le spalle mentre camminiamo? Abbiamo la sensazione che le gambe tremano e vanno letteralmente da sole... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: