La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘incontro’

PROSSIMO INCONTRO APPIM – RAPALLO 2016

rapallo 2016

PROSSIMO INCONTRO APPIM – RAPALLO 2016

Incontro tra pazienti APPIM con problemi gnatologici.
Modulo di adesione scaricabile a breve.Il modulo di adesione da rendere all’Appim via e-mail, compilato a stampatello FAX: 02-7610044 e-mail: appim@appim.it. Portare Resine, trapano e Calco! Posti limitati a n.20 persone.

Annunci

ECCO I MIEI PROGRESSI

bilanciamento postazione

bilanciamento postazione

Buongiorno cari amici vi voglio rendere partecipi del mio lavoro dei progressi ed errori. Dopo alcune modifiche seguendo le istruzioni di Adriana e Carmine il torcicollo nato in seguito aduna modifica eccessiva ė sparito ma stava dando segni di comparsa nel lato opposto così armato di trapanino test e letture nel blog ho risolto. Ma la cosa fantastica ė questa: il primo bite che mi fece e modificava il dentista quando la mattina lo toglievo dovevo aspettare almeno 30 minuti prima di riuscire a mangiare come se la mandibola fosse stata tutta la notte in una morsa costringendola ad una continua tensione e una volta liberata impiegava tempo per fare il suo lavoro.

Altra cosa quando tolgo il bite ricompare subito il fastidio all’orecchio destro che ė nato in seguito ad un otturazione dove a mio parere è non mi sbagliavo! Mi ė stato ricostruito troppo alto mentre lui diceva di no. Morale se una morale ci deve essere, per quanti danni ci abbiano fatto e qua mi ritengo fortunato, vuoi per poca disponibilità economica, vuoi per una specie di intuito che mi diceva di rifiutare certe terapie “strane” proposte da personaggi saccenti che non mi convincevano mi sono limitato a farmi curare i denti per averli sani.

E ora ragionando ponendo sempre più attenzione sulle sensazioni vedo che lentamente risolvo contando che certi termini e pratiche a fino a poco tempo fa sconosciuti e incomprensibili stanno diventando parte del mio lessico. Fate conto che per me le cuspidi erano una cosa che riguardavano l’oroscopo e gli stop di retrusione una cosa meccanica che aveva con i freni dell’auto. Quanto c’è da imparare e quanta strada i salita ancora non mi è ben chiaro come fare le fosse e come distinguere i contatti fastidiosi ma leggo e mi applico sbaglio e rifaccio, ma poi mi dico  “Ho in mano i pezzo di plastica dura che posso fare e disfare come voglio finché non trovo la soluzione” . Ma che soddisfazione quando parlando al telefono e dicendo “Sento un fastidio nel settimo e secondo me la cuspide palatina ha un appoggio instabile ecc.ecc” e vedere le facce che hanno sempre relegato come del resto tutti noi fino poco tempo fa a professionisti che usavano un linguaggio a noi incomprensibile facendoci sentire ignoranti e inadeguati.
Un abbraccio Renato 

R. Fog  © 2015 – a cura di C. Morcone 

INCONTRO APPIM RAPALLO 2015 10-11 OTTOBRE PARTE 1/2

biterev5

tutte le foto di L. Tosoni

biterev4

Parliamo dell’incontro annuale a RAPALLO 2015 ufficiale APPIM, raddoppiato quest’anno in due giorni, uno più teorico e l’altro essenzialmente di laboratorio pratico. Abbiamo avuto una giornata particolarmente intensa volta ad affrontare il gruppo dei simpatizzanti intervenuti a Rapallo con l’obiettivo di imparare ad autobilanciarsi in modo autonomo.

biterev3

Il gruppo ha dapprima assistito alla relazione rigorosa e chiara del metodo APPIM effettuata per diverse ore da Igor Barra, con l’affiancamento per rispondere ad eventuali dubbi e domande puntuali da parte della fondatrice APPIM Adriana Valsecchi, grazie alle sue straordinarie capacità comunicative e conoscitive,  con una sequenza di  immagini e slide proiettate seguita con grande attenzione da tutti, poi il gruppo si è diviso in due sale. Da una parte uomini e dall’altra le donne, tutti organizzatissimi con trapanino, resine, cartine blu, calco e bite. L’incontro è proseguito al ristorante sul Lungomare  di Rapallo (GE), proseguito ancora per tutto il giorno 11 ottobre all’ Hotel Italia sempre sul lungomare della cittadina ligure. 

biterev2 biterev1

a cura di Appim

APPIM RAPALLO 2015 – COSA E’ SUCCESSO?

A breve il resoconto della 2 giorni dell’incontro annuale APPIM 2015 di Rapallo, dove i pazienti risolti e amici, trovano il punto fermo per la teoria e la pratica da anni, per risolvere i problemi e tornare a vivere in salute con l’occlusione bilanciata.

appim 2015 rapallo

ATTENZIONE: APPIM INCONTRO MAGGIO 2015 – VASTO MARINA (CH)

tmp57103_thumb22--piscina

sole, mare e appim

INCONTRI APPIM-LAB: In previsione dell’Estate 2015 –

maggio 2015,  UNA data da definirsi (SABATO 16, 23, O IL 30)

Sto pensando ad un incontro per professionisti riabilitatori come fisioterapisti, osteopati, massofisio, logopedisti, personal trainer, posturologi, etc e pazienti in zona Vasto (CH) vista sul mare
Centro Olistico Body & Mind c/o PALACE HOTEL VASTO, 66054 Vasto (prov. Chieti) facilmente raggiungibile via treno e via auto dato che è proprio sulla strada statale adriatica, sulla SS16.
E’ fondamentale che anche loro sappiano e conoscano le problematiche e come affrontare sia se stessi che i clienti e pazienti in maniera completa attraverso le dinamiche dell’Occlusione Muscolare Appim..Per cui:

Chiederò per metà maggio o fine maggio le date disponibili di Sabato (16, 23 o 30 maggio 2015).

Fatemi sapere se vi interessa conoscere la funzione muscolare e le regole dell’occlusione eseguendo i test in sala e portando il vostro calco in gesso personale della masticazione e passando una giornata di conoscenza unica ed esperienze personali.
L’incontro sarà dalla mattina e il costo d’ingresso popolare, giusto per conoscere l’Appim e durerà fino ad ora di pranzo. Non sarà un Laboratorio.Ma per coloro che vogliano discutere di questioni riguardanti la propria occlusione possiamo trovare spazio nel pomeriggio.

Aspetto un cenno di risposta via email e qui

karmine71@yahoo.it

https://www.facebook.com/pages/Centro-olistico-BODY-MIND/117303608362912

https://www.facebook.com/palacehotelvasto?fref=ts

ARGOMENTI DI DISCUSSIONE NELL’INCONTRO APPIMLAB di maggio 2015 a VASTO (CH):
Test muscolari e Regole di occlusione, Sintomi fisici e postura. Il bite inferiore e bilanciamento. Responsabile appim: A. Valsecchi
relatore: C. Morcone

La prevenzione e cura della malocclusione passa per Appim
La Gnatologia e lo stato dell’arte oggi
I professionisti e i pazienti che seguono l’Appim
Le cause della malocclusione
L’osservazione veloce della malocclusione con foto e calco:
– studio del calco, come leggere il linguaggio dei denti
– le asimmetrie facciali
– le asimmetrie del corpo, come e perchè
– le manovre muscolari di tensione Appim
Articolazione temporo-mandibolare e denti
I test muscolari dell’Appim e l’uso incrociato
Come rilevare il dente piu’ alto che farà da riferimento stabile
La costruzione del bite inferiore: fosse, stop, vie di uscita laterali
Perché il bite deve ricopiare l’occlusione sbilanciata iniziale
Il bilanciamento del bite : spessoramenti oppure eliminazione dei contatti alti
Come leggere la traccia blu
La determinazione dell’inclinazione del piano occlusale con la prova della Sbarra
La posizione del mento ovvero le fosse di occlusione centrica
La relazione centrica ovvero gli stop di retrusione
Il controllo di guida incisiva e canina

Proiezione diapositive
La conformazione ideale dei denti dell’arcata superiore
Le cuspidi di sostegno e i loro rapporti con superfici inferiori
L’asse di pressione anatomico e muscolare: differenze
Una bocca riabilitata non puo’ presentarsi con denti in simmetria ovvero con denti di eguale altezza sui due lati: perché?
Il fuori asse anatomico richiede uno spostamento di lato del tavolato occlusale
Come sostenere la torsione sui denti inferiori
Quando si può affermare che il bilanciamento sia stato raggiunto

Occlusione su impianti
La mesializzazione dei denti e l’affollamento anteriore
Le protesizzazioni estese: un’arcata per volta, prima la superiore
L’arcata inferiore deve essere perfezionata in bocca e solo in un secondo tempo
L’altezza del morso e la linea del sorriso
Quali le probabilità di organizzare punti di riferimento Appim
Casi pratici di bilanciamento del bite

Approfondimenti:
Perchè il bite deve essere inferiore
Forma e funzione dei denti anteriori e posteriori
Le guide anteriori e il ruolo dei canini e incisivi
La retrusione e la sua importanza nel riposo
Gli scivolamenti
Le parafunzioni, bruxismo, serramento e come eliminarli subito
il morso profondo e come risolverlo
I problemi parodontali e denti devitalizzati
le operazioni maxillo-facciali
Come impostare un buon bilanciamento bilaterale.

domande ed esecuzione dei test muscolari per tutti.
Saluti.

NUOVO LABORATORIO APPIMLAB IL 31 GENNAIO 2015 ROMA

LABORATORIO APPIM MALOCCLUSIONE

NUOVO LABORATORIO APPIMLAB IL 31 GENNAIO  2015 SEMPRE A ROMA (ZONA CENTRO METRO RE DI ROMA)

DOPO L’INCONTRO IN SICILIA ECCEZIONALMENTE PER SODDISFARE LE ESIGENZE DI UN GRUPPO GIÀ FORMATO DI BILANCIANTI CHE VOGLIONO TORNARE IN SALUTE SECONDO IL METODO APPIM, E IL LABORATORIO DELL’ANNO 2014 A NOVEMBRE, TORNIAMO A FINE GENNAIO SEMPRE A ROMA PER IL NUOVO ANNO.

IL NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI E’ CIRCA 10 PERSONE PER L’ELEVATA QUALITÀ OFFERTA NELLA FORMAZIONE E COMPRENSIONE.

Faremo una breve introduzione teorica del metodo e poi Laboratorio tutto il giorno. La giornata, vi assicuriamo, passerà in fretta.

Laboratorio di Bilanciamento selezionato, dedicato a chi vuole iniziare o continuare velocemente e senza dubbi risolvendo i propri problemi di postura e salute in maniera definitiva migliorando le proprie capacità di destreggiarsi con trapano incisore e resine sul bite.
E’ una opportunità unica per il Centro e il Sud Italia. Potranno partecipare solo massimo 7 persone per tenere elevata la qualità e la completa disponibilità del servizio offerto dall’associazione di ex pazienti.
PRENOTAZIONI, E INFO – email: karmine71@yahoo.it mandando foto del bite e calco.
Il 25 Ottobre 2014 a ROMA, TUTTO IL GIORNO (9:00 – 19:00) ORARIO CONTINUATO al costo di 70€ e 50€ per chi ha già partecipato agli altri incontri. 

ATTENZIONE: I PARTECIPANTI DOVRANNO DARE CONFERMA CON UN ANTICIPO DI 20 € per l’organizzazione:

IBAN: IT 24J 02008 03805 000003938263 MORCONE CARMINE
UNICREDIT VIA MAZZINI, 10 CAMPOBASSO (CB) FILIALE N. 30350

 

La cauzione verrà trattenuta nel caso non ci si presentasse. Se non saranno presenti le persone in gruppo, la quota di acconto verrà trattenuta fino a raggiungimento del gruppo di persone sufficiente per fare il corso.

Ogni bilanciante porterà con sé tutto il materiale adatto per il bilanciamento. Il locale in Roma è in zona Tuscolana, MM Re di Roma.  PIAZZA ASTI.

<< Saremo, come sempre, lieti di accogliere medici e odontotecnici amici per aiutare le persone ad adeguare meglio il progetto di autobilanciamento anche per le questioni legate ai denti e non solo all’occlusione.>>

IL LOCALE IN ROMA È IN ZONA TUSCOLANA, MM RE DI ROMA, PIAZZA ASTI DALLE ORE 9.00 ALLE 19.00 

PROGRAMMA DELL’INCONTRO APPIMLAB 15 NOVEMBRE CATANIA , 29 A ROMA

dal libro Teoria di Occlusione Muscolare  di A. Valsecchi pag. 85

dal libro Teoria di Occlusione Muscolare di A. Valsecchi pag. 85

COSA VERRA’ INSEGNATO IN MANIERA DIRETTA, SUL PROPRIO BITE ALL’INCONTRO DEL 15 NOVEMBRE A CATANIA c/o DOLCE SENTIRE SNC – Via Vicenza, n.47 – Catania – CT ? PROGRAMMA:

 

ore 09.00 Benvenuto
La Diagnosi veloce della malocclusione si fonda sulle asimmetrie facciali, sulla postura e sulle risposte del paziente durante le manovre muscolari di tensione.
Le Posizioni occlusali fondamentali (occlusione centrica, relazione centrica e posizione di riposo). L’occlusione centrica e la relazione centrica sono situate su due piani diversi. Nessuna delle due è la posizione abituale.
I Test muscolari per il controllo dello sbilanciamento ai fini di valutare:

– l’asse di centrica;
– la posizione del mento;
– l’inclinazione del piano occlusale e l’altezza dei settori posteriori;
– i precontatti di icp;
– i precontatti di relazione centrica;
– i precontatti di guida incisiva;
– i precontatti di guida canina;
– i precontatti di tipo spaziale;
– gli scivolamenti unilaterali.
13:00 break (pranzo)
La lettura del proprio calco in gesso come storia occlusale del bilanciante Appim e i suoi punti di contatto e da ricreare. Come risolvere le problematiche dopo il bite, e cosa chiedere ai professionisti e perchè.
Il Bite rigido inferiore: conformazione e spessore.
a. L’anatomia dell’arcata superiore come prima preoccupazione del bilanciante e operatore.
b. I punti di contatto fondamentali vedono cuspidi palatine poggianti su fosse del bite inferiore.
c. Le vie di uscita laterali per lo svincolo sul canino.
d. La preparazione dei versanti di retrusione e la verifica degli stop.
e. La verifica del margine anteriore del bite.
Il Lavoro di bilanciamento del bite:
– l’utilizzo delle cartine blu;
– l’uso della fresa.
a. Il precontatto da eliminare è uno solo e su uno solo per volta bisogna intervenire.
b. L’asse di pressione e l’asse di centrica: differenze.
c. L’effetto tenaglia.

ORE 19.00 fine e saluti
QUALI GLI STRUMENTI: SEMPLICEMENTE
Si useranno I Test muscolari:
Bacio, Coca-Cola, lo Sbadiglio, l’Altalena dei Masseteri, la Sbarra e il Rilassamento profondo.
a. Il bilanciamento richiede un lavoro di rialzo dell’occlusione inizialmente. Nella seconda fase richiede soprattutto molaggi e quindi vi è la necessità di procedere da una dimensione verticale globale più alta del necessario.
b. Rialzare i settori posteriori non significa aprire il morso.
c. Il morso profondo e le sensazioni di schiacciamento del polpastrello in un meato nella prova dello Sbadiglio – prova n. 2 – e la verifica dell’asse di centrica.
d. Il Bacio – prova n. 1 – per determinare le differenze di altezza dei premolari.
e. La Coca-Cola – prova n. 3 – per valutare gli stop di retrusione e la conseguente inclinazione del piano.
f. L’Altalena dei Masseteri – prova n. 4 – per valutare le differenze di altezza tra le due emiarcate.
g. La Sbarra per valutare le altezze dei molari rispetto al primo premolare.
le Regole di occlusione.
Varie: Bruxismo, Serramento, Mandibola altalenante e la Mesializzazione inferiore: causa e soluzione.

Il bite inferiore serve per:
raddrizzare la schiena e riportare in simmetria le spalle, la camminata e i rapporti del viso
eliminare scoliosi, cifosi e lordosi
agevolare la funzione muscolare del corpo
togliere la tendenza a camminare con le spalle che dondolano e con le gambe che cedono
stabilizzare i denti anteriori grazie agli sfioramenti corretti
togliere le infiammazioni di tipo artrosico
far recuperare energia e forza
eliminare tutti i disturbi di origine fisica senza causa organica, 

dolori trigeminali inclusi,

ronzii,

acufeni,

emicrania,

vertigine,

tachicardia,

dolori al basso ventre, 

fitte intercostali.

Argomenti supplementari che potranno essere affrontati in riunione:
Perché si spezzano più facilmente i ponti su un solo lato della dentatura?
Perché i denti dell’arcata superiore non dovrebbero essere mai piatti?
Perché le due arcate non dovrebbero mai essere costruite contemporaneamente?
Perché è meglio suggerire un’arcata inferiore in resina contro un’arcata superiore in porcellana?
Per quale motivo bisogna evitare le guide di gruppo?
Qual è l’utilità di impostare una guida canina?
Per quale motivo è da condannare una guida incisiva troppo corta così come una guida canina insufficiente?
La squadratura dei modelli, quali problemi comporta?
La curva di Von Spee in una riabilitazione estesa va costruita prima superiormente.
La mesializzazione dei denti inferiori è più accentuata sul lato dentario basso.
Le centriche lunghe e gli stop di retrusione.
Il primo premolare imposta la linea del sorriso.
Il morso profondo, come rialzarlo.
Come decidere le altezze dei denti.
Come leggere il calco in gesso e rilevare i punti fondamentali di contatto da rettificare per migliorare il sostegno del corpo.
Come verificare i contatti carenti inserendo il bite tra le due arcate in gesso.
Le morsicature di labbro e guancia.
Come valutare stop e fosse con le cartine blu.
Perché il bite superiore è assolutamente da evitare.
L’effetto tenaglia: significato.
Come valutare velocemente la Malocclusione dei passanti, osservandone la postura senza necessità di eseguire il controllo della dentatura né i Test muscolari.

L’artrosi si sviluppa solo in un corpo storto e scompare o si riduce se si agisce in tempo, inserendo in bocca un bite bilanciato, prima che i danni alle giunture divengano irreversibili.
Non siamo nati storti ma lo diventiamo negli anni con l’aggravarsi dello sbilanciamento di bocca.
Ma cosa significa bilanciare una struttura usando il bite?
Significa far recuperare simmetria all’apparato stomatognatico che si riflette sull’assetto scheletrico e muscolare del corpo. La riprova della correttezza delle modifiche suggerite dai Test muscolari è il recupero della postura verticale.

NON SIAMO NATI PER VIVERE SBILANCIATI

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: