La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘muscolo’

PSOAS E DISINFORMAZIONE

Lo chiamano muscolo dell’anima e “influisce sul sentirsi soddisfatti nella vita”. Lo psoas.. Ma seriamente possiamo credere a certe affermazioni?

Su, siamo seri.
L’importanza dello psoas la conosciamo tutti e chi lo chiama muscolo dell’anima non fa altro che un cattivo lavoro di informazione.
Meglio affidarsi a professionisti della riabilitazione che farsi abbindolare da certi articoli fuffa.

Annunci

COME CONTROLLARE LE ALTEZZE ALLA SBARRA

APPIM TEST SBARRA

APPIM TEST SBARRA

COME CONTROLLARE LE ALTEZZE ALLA SBARRA

1. LUNGHEZZA E DIMENSIONE DEL BITE CORRETTO

Il bite deve essere inferiore e lungo quanto i denti dell’arcata superiore. Questo ormai lo sappiamo, dopo 203 articoli.

Non si può far terminare un bite inferiore a livello dei premolari soltanto perché i molari sono stati estratti. Anche quando esistono gli ottavi (denti del giudizio) superiori, il bite sarà lungo fino ad includere quelle cuspidi di stampo, in modo da poter avere più Fosse e Stop possibili.
Questo perchè mascella e mandibola debbono tra loro distanziarsi in una certa misura grazie alle altezze dei denti. Ora, se noi ci dimentichiamo di chiedere un bite lungo che copra anche le zone dei molari assenti e se ci accontentiamo di un bite corto, come facciamo a mantenere stabili le distanze muscolari tra le due arcate ? Quindi resta inconcepibile, vedere sempre protesi fisse e mobili assenti dei secondi molari ma solo fino ai Sesti..e infatti poi le schiene sono curve, le posture degli anziani sono malferme, e gli arti appaiono di diversa lunghezza senza alcun sostegno e completa funzionalità a cui dette protesi dovrebbero nella realtà ispirarsi. In più esse vengono costruite simmetriche, piatte, senza tener conto delle distanze cranio/mandibolare, tanto importante.
Distanze che dovremo verificare con i test di controllo, primo fra tutti il test della Sbarra. 

Appim Sbarra

Appim Sbarra

2. COSA  PERCEPIRE COL TEST DELLA SBARRA

Appesi alla Sbarra di una palestra, ad un cancello, ad una porta robusta, dobbiamo infatti sentire 4 denti per parte contattare contemporameamente, simultaneamente, all’istante. Solo così avremo la garanzia di distanze corrette tra le due arcate.
Non dobbiamo accontentarci di sentire solo i Premolari: tutti i premolari e i molari debbono chiudere tra loro come coperchio su scatola. 

Non vi sarà morso aperto, pur con le altezze posteriori corrette e rialzate, perchè le impostazioni con i Test Muscolari Appim permettono un aumento della DV (Dimensione Verticale), senza stravolgere l’occlusione.  Un morso normale avrà certamente bisogno di rialzo minore del morso profondo e il morso crociato adeguerà le altezze sul bite tramite la cuspide vestibolare sul bite , dato che i denti sentono solo i contatti, non vedono.  E così via, caso per caso… Questo vale sempre, sia col bite, che senza. Tutti debbono superare la prova della SBARRA come descritto per affermare di essere bilanciati. Denti chiusi come coperchio su scatola.

3. BITE CORTO ?

Se il bite è corto o se mancano comunque denti in zona molare non potremo mai impostare stabilmente la distanza, perché la muscolatura del viso, in assenza di denti o di bite tende a contrarsi, accorciando le distanze tra le arcate e portando in sofferenza e tensione anche i muscoli del collo e delle spalle. Egualmente se manca di guide anteriori.

4.L’USO SISTEMATICO DELLA PROVA DELLA SBARRA NEL METODO APPIM

E’ poco utile preoccuparsi del sistema scheletrico della colonna vertebrale e nel distretto scapolo-omerale o del bacino, questo perchè noi siamo sostenuti dalla muscolatura e poi noi dobbiamo battere i denti, e in questo la Sbarra ci dà grosse garanzie di porre la mandibola in bilanciamento spaziale e il fatto di distinguere un solo dente nello stringere le mascelle è la controprova di quanto bilanciata è la muscolatura del viso nello sforzo muscolare della persona appesa, che non poggi i piedi per terra, che non storti il collo, che si mantenga il più possibile a testa e corpo dritti.

Appim Sbarra - Controllo della Dimensione Verticale

Appim Sbarra – Controllo della Dimensione Verticale

5. LA SBARRA , POTENZIALITÀ E LIMITI

Noi non chiediamo miracoli alla Sbarra, è un semplicissimo ma efficacissimo test di controllo, ma non possiamo pensare di affidarci solo alla Sbarra per il bilanciamento per questi motivi:

A- Non sappiamo quanto spessore manchi sui punti staccati; ne mancherà su tutti meno che su uno e in modo completamente diseguale su ogni dente;

B- Lo sforzo muscolare alla Sbarra porta la mandibola a retrudere nella tensione, a meno che le fosse siano già state impostate e ci servano da guida e riferimento stabile almeno su un dente.

C- l’Asse Muscolare va impostato con la prova della CocaCola, in posizione massimamente retrusa quindi, e poi rettificato mille volte contemporaneamente alle fosse adiacenti, con pazienza. Non è possibile quindi sostenere la torsione in asse muscolare corretto grazie a nuovi e corretti Stop di Retrusione, dato che la Sbarra ci dà solo la posizione delle Fosse. 

Fidiamoci della Sbarra all’inizio del lavoro e fine modifica, per un puro controllo delle altezze Antero-Posteriori e bilaterali, intrecciandole con le manovre a tavolino, lo specchio, tanto lo sappiamo di essere ancora lontano da un risultato accettabile.

6. LA SBARRA, TEST ELETTIVO PER CHI INIZIA DA ZERO
A cosa serve la Sbarra quindi all’inizio?
Serve solo a coloro che si rivolgono all’APPIM, non sapendo neppure distinguere il Lato Alto dal Lato Basso e questo è il metodo più semplice per capire da che parte esiste il dente più alto, perché anche i bambini sanno distinguere il rumore che fa un dente contro l’antagonista.
I bambini la prendono per un gioco e non se la dimenticano più questa prova mentre i dentisti invece sembra che proprio non riescono ancora ad accettarla, ad organizzarsi in studio e ad utilizzarla sui pazienti, ed è un peccato, perchè eviterebbero di lavorare alla cieca sui pazienti, inserendo loro in bocca tante protesi sbilanciate, ponti, corone…tanti bite sbilanciati.

7.SBARRA: DIMENSIONE VERTICALE  MA NON IMPOSTAZIONE DEL MENTO

Come già detto ampiamente più volte quindi, alla Sbarra si può intraprendere il controllo delle fosse e loro altezze; bene, pero’ bisogna che il mento sia stato impostato correttamente prima.
Non si può impostare la posizione del mento appendendosi alla Sbarra e chiudendo sulle resine fresche, perché non si avrebbe alcuna garanzia di esatta posizione. Il mento va impostato davanti allo specchio da seduti e poi controllato con il Rilassamento Profondo. In ultimo, la Sbarra è perfetta per controllare le altezze dei denti.

8.DIMENTICARSI DEI DENTI

A dentatura ben bilanciata, che ancora però può non significare che la mandibola si sia riposizionata in perfetto equilibrio, non dovremo neppure più ricordarci di avere avuto problemi di denti. Finalmente non potremo più pensare ai denti..E questo il sogno di tutti noi.

© 2008, 2011, 2014 A. Valsecchi (editato a cura di C. Morcone)

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: