La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘neuromuscolare’

I PRECONTATTI E LE PARAFUNZIONI

neuromuscular2

1.TUTTI I PRECONTATTI CREANO FASTIDIO?

Un discorso importante e sottile sui famosi Precontatti però va dato, visto che ci siamo addentrati nelle questioni di aspetti avanzati del Bilanciamento, negli articoli precedenti.  Ora potremmo dire che addirittura non tutti i precontatti creano fastidio e in teoria si potrebbe persino dire che quando un precontatto non è lungo un versante di guida o in fossa, il paziente non dovrebbe poterlo rilevare.

Invece, stranamente, sono soprattutto i difetti esistenti al di fuori delle traiettorie classiche che creano sensazioni, danni, parafunzioni, bruciore, blocco, fastidio piùo meno accentuato, anche perché i denti inferiori vanno continuamente alla ricerca dell’ostacolo anomalo. Quante volte si va avanti per giorni o per mesi o anni a slittare, ad insistere, ad incaponirsi sul solito punto problematico della dentatura quasi a volersi rassicurare sulla sua esistenza? Tante, troppe volte.

Eliminandolo, probabilmente noteremo un altro punto fastidioso, prima oscurato dal precedente, sul quale ritorneremo continuamente. A questo punto bisognerà prendere in mano ancora il trapano per eliminarlo…e così via.

2.FISIOLOGIA DEI CONTROLLI INCROCIATI PER INDIVIDUARE I PRECONTATTI

Non dimentichiamoci che le prove muscolari vanno eseguite sempre a muscolatura in tensione ed incrociate per avere il massimo dell’obiettività, che sappiamo nella malocclusione quanto essa possa essere complessa, essendo un metodo estreamamente sofisticato, dato che gli scarti con i Test Muscolari APPIM, individuano percezioni di parti di millimetro, controllabili e se precontatti, facilmente eliminabili. Una precisione che nessun metodo al mondo prevede. Uno dei principi base della fisiologia, quindi è il Riflesso Neuromuscolare (che è diverso dal Riflesso Condizionato o engramma), ed è impreciso anche affermare per esempio, che è il cervello che governa. In realtà si crea un circuito fra il livello centrale (nel SNC Sistema Nervoso Centrale) dove afferiscono lungo le strutture nervose gli stimoli meccanici, sensorali, che provengono dalla periferia,  dalla bocca, dai denti, in questo ambito specifico.

3.IMPORTANZA DELLE PROVE IN TENSIONE MUSCOLARE E RILASSAMENTO PROFONDO

E’ proprio perché quindi il risultato di primo contatto è eguale nei due stati muscolari opposti (Tensione muscolare dei test, Sbarra incluso e Rilassamento Profondo) , che quest’ultimo deve essere considerato una controprova importantissima e affidabilissima.

4.TIPOLOGIA DEI PRECONTATTI

Veniamo alla tipologia dei precontatti. Esistono quindi tanti tipi di Precontatti: possono essere

  • di Fossa,
  • di Guida incisiva,
  • di Guida canina,
  • di Lateralità in zona posteriore,
  • di Guida di retrusione…

 

5.PRECONTATTI E PARAFUNZIONI

Le parafunzioni si sviluppano solo in alcuni casi; ad esempio quando mancano le guide si ha il bruxismo, quando esiste un precontatto di ICP (InterCusPidazione osservabile con la prova muscolare del Bacio) di un certo tipo si ha uno slittamento ossessivo sul Precontatto; quando la mandibola è in pratica ingabbiata nelle fosse troppo profonde, non si hanno queste  parafunzioni. Esse avvengono quando la mandibola con i suoi denti è  libera di muoversi per sfuggire al precontatto o per libertà eccessiva data da superfici appiattite. Questo però non vuol dire che ingabbiare la mandibola in fosse eccessivamente profonde sia la soluzione. Ci deve essere libertà tale da muoversi e contemporaneamente stabilità della mandibola quando le cuspidi superiori sono in contatto nelle Fosse o creste dei premolari e molari inferiori. Possibilità di movimento e stabilità, possibilità di massima Retrusione in Cocacola e massima Intercuspidazione in Bacio. Ragionare e risolvere coerentemente  le relazioni funzionali e fisiologiche  e quindi sulla dinamica e stabilità allo stesso tempo, tenendo a contatto i denti e risolvendo il gioco dell’armonia di essi è uno dei punti chiave che distingue il metodo Appim da tutti gli altri. Coloro che vorranno risolvere realmente i problemi che pone lo sbianciamento mandibolare non potranno che passare attraverso la porta stretta che l’Appim ha già attraversato da oltre vent’anni.

6. PARAFUNZIONI, PRECONTATTI E SOLUZIONI
E a cosa conduce avere precontatti e scivolamenti a lungo andare? La muscolatura è irrequieta anche e soprattutto quando non trova i sostegni necessari alla sua impostazione e movimentazione naturale; il corpo si ribella a volte silenziosamente a volte in maniera eclatante ma invia messaggi, essi verranno quasi sempre visti come fastidi da zittire con farmaci o fare in modo che il corpo crei una compensazione che gli permetterà forse di sorpavvivere ma non di vivere dignitosamente. Pensiamo a quante persone anziane continuano a stringere le labbra come se sfuggisse loro il mento e da cosa è dovuto? Dall’assenza di Stop di Retrusione che stabilizzino la posizione di riposo retrusa muscolarmente accettabile. La persona sente l’esigenza di portare il mento un po’ in avanti rispetto a quello che ha, ma in avanti rimane un attimo stringendo in Fossa (se c’è) e poi scappa all’indietro mancando lo stop, non potendosi arrestare a metà corsa in posizione di riposo; da qui la necessità di evitare la retrusione eccessiva stringendo continuamente le labbra.

Ricreando fosse e stop, la persona a prescindere dall’età, risolverebbe estetica e funzionalità e soprattutto ottenere il benessere e la salute.

(c) 2011, 2014 A. Valsecchi, C.Morcone V. Vise

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: