La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘patologie’

ESPERIMENTI SCIENTIFICI TRA OCCLUSIONE E POSTURA

beagle-1

Nel 1989 si fece un esperimento non noto a tutti…a Kyoto, Università di Medicina, Japan, su Sistema trigeminale, controllo posturale, movimenti involontari, fallimenti nei movimenti autonomi conseguenti alla distruzione occlusale.
L’esperimento di lunga durata fu semplice quanto brutale: limare unilateralmente un lato dei denti posteriori, accentuando quindi in maniera innaturale l’occlusione naturale, creando quindi MALOCCLUSIONE e i suoi effetti circa gli imputs con i nervi cranici e le relazioni stra sistemi.
Tre i beagle femmine usati nell’esperimento.
I denti vennero distrutti il primo giorno abbassando la DV ( dimensione verticale ) di circa 3mm. e controllati per un anno. Essi controllarono non solo le funzioni biologiche quali senso di fame, peso corporeo ed escrezione quanto, in maniera anche più interessante, apparenza esterna incluso movimento e postura.

Dopo una settimana la mandibola presentava già uno spostamento laterale dalla linea mediana. il cane #1 presentava già una fistola extraorale dopo cinque mesi. Perdita di peso notevole per poi riacquisire il peso normale, iniziali problemi digestivi. Perdita di pelo in alcuni casi notevole, in un caso la perdita fu enorme anche dopo dieci mesi la distruzione occlusale (con un Lato Alto – Basso evidente).
Problemi di salivazione in tutti i casi, problemi di lacrimazione dopo tre mesi e rimasta invariata. Inizialmente su entrambi gli occhi poi solo su un lato. In un caso apparve un nodulo rossastro in un occhio.
Effetti sul sistema motorio:
Severo Tremore al riposo, in due cani su tre, minore su un cane per qualche mese. In uno dei tre dopo sei mesi dalla distruzione dei denti posteriori. Tutti i cani presentano debolezza muscolare negli arti, da un lato. In due casi notata distorsione pelvica dopo qualche mese dalla distruzione occlusale. Due casi su tre hanno presentato scoliosi dopo poco tempo, Questo stato non è migliorato dopo l’anno di esperimento.
La posizione ruotata del bacino ha fatto in modo che gli animali si posizionassero in maniera innaturale quando sdraiati.
In contrasto l’altro lato del corpo presentava un aumento dei riflessi tendinei, persistente durante tutto il periodo di esperimento. In questo modo tra due cani uno non fu più abile a camminare e a spostarsi e sdraiarsi adeguatamente. E’ apparso anche evidente che la malocclusione con sbilanciamento mandibolare quindi, ha generato patologie e disturbi cronici nella propriocezione trigeminale, risultato di movimenti anormali e postura complessiva sempre maggiormente da un lato piuttosto che l’altro. Nessun problema ematico.
E’ apparsa chiara la connessione tra apparato Temporomandibolare, occlusione dentale, e la connessione DIRETTA con il nucleo spinale trigeminale, oltre che con l’amigdala e il nucleo parabrachiale che è situato nel mesencefalo e riceve informazioni somatosensitive viscerali, integrando le sensazioni come il gusto, i segnali cardio-respiratori e il dolore viscerale.

 Il dato più importante è stato il cambio posturale, la posizione del corpo nello spazio nelle varie funzioni, il tremore, le disfunzioni motorie quindi.
L’amigdala infine è una parte del cervello che gestisce le emozioni ed in particolar modo la paura, i ricordi, la memoria e la valenza emozionale.

Onoriamo degnamente dopo 30 anni questi animali che hanno dato la salute e la vita per la scienza, laddove ancora adesso ci sono ignoranze, incomprensioni, dubbi di relazione tra occlusione e postura e sintomi fisici ed emotivi. E onoriamo anche i tanti pazienti che hanno perso la salute per un semplice problema di denti. E quelli che l’hanno riacquistata. Da qui l’importanza di risolvere i sintomi fisici e psicologici che sono appunto messaggi di un problema con cause fisiche, determinabili coi test muscolari e risolvibili solo lavorando in bocca, da sé, guidati e collaborativi e con i medici dentisti di fiducia.

Cosa ne possiamo ricavare da questa esperienza di diversi decenni fa? Molto. Ne discuteremo nel prossimo articolo. NON ABBIATE PAURA!

Teruaki Sumioka, Systemic effects of the peripheral disturbance of the trigeminal system: Influences of the occlusal destruction in dogs. Kyoto PreL Univ. Med. Vol. 98. No. 10. pp. 1077-1085. OclDbeT 1989.

Lidsky, Labuszewski, Avitabile, Robbins (1978) The effects of stimulation of trigeminal sensory afferents upon caudate units in cats. Brain Res. 3, 9-14.
Labuszewski, T. & T.I. Lidsky (1979) Basal ganglia influences on brain stem trigeminal neurons, Exp. Neurol. 65.A.

Valsecchi, Teoria di Occlusione Muscolare, 1993 Milano ed. Valsecchi.

edit e traduz. italiana  a cura di  C. Morcone 2015  

Annunci

LA SALUTE E’ OVVIA?

Gil Bruvel

Gil Bruvel

Nel nostro mondo molto si fa non tanto a causa del dolore come affermano tante persone che si avvicinano alle terapie, quanto piuttosto a causa della Paura. La malattia che genera più paura è il cancro.
Lo nomini e le persone ne hanno paura. Fondazioni e soldi a cascata per decenni eppure… Ma il cancro pur essendo multiforme, è solo una patologia grave, gravissima.
Chi ha risolto il Bilanciamento APPIM non ha chiesto a nessuno perché nessuno ti aiuta, secondo la medicina spendere migliaia di euro solo per la diagnosi e fallimenti terapeutici circa la malocclusione sono la norma. Eppure…

Chi ha risolto il problema della malocclusione col solo ragionare e ricreare l’occlusione perduta o mai avuta, ha sconfitto trenta, quaranta sintomi e patologie eppure hanno manipolato così bene le persone che tutto sembra ovvio. Ma ovvio non è!

TRICLOSAN IN SAPONI E DENTIFRICI: E’ TOSSICO PER IL FEGATO

248-22

Antimicrobico e tossico per il fegato, Triclosan nel sapone per le mani e dentifrici.

18/11/2014

(Adnkronos Salute) – Un antimicrobico molto comune nei prodotti per l’igiene personale può attaccare il fegato e danneggiarlo, seriamente causando la fibrosi epatica o il tumore. A stabilire la pericolosità del Triclosan, questo il nome dell’additivo usato in molti saponi per le mani e in prodotti per la casa, è uno studio dell’University of California pubblicato sulla rivista ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’. La ricerca ha scoperto che l’esposizione a lungo termine di topi di laboratorio con il Triclosan altera i meccanismi molecolari fino a danneggiare il funzionamento del fegato e scatenare una fibrosi epatica e il cancro.

“L’aumento della diffusione del Triclosan rappresenta un rischio di tossicità epatica per le persone, superando il vantaggio moderato che può rappresentare come detergente antimicrobico”, spiega Robert H. Tukey, docente di chimica e autore dello studio. Il lavoro ha dimostrato come il Triclosan compromette la funzionalità del fegato nei topi esposti a questa sostanza per 6 mesi (un tempo equivalente nell’uomo a 18 anni) causando una maggiore suscettibilità e frequenza di neoplasie al fegato.

Il Triclosan – suggerisce lo studio – è pericoloso perché interferisce con lo sviluppo del recettore dell’androstano, una proteina responsabile del metabolismo di sostanze chimiche estranee al corpo. Il danno provocato a questa proteina causa una proliferazione di cellule epatiche e nel tempo una fibrosi epatica. Recenti studi hanno inoltre trovato tracce di Triclosan nel 97% dei campioni di latte materno e nelle urine di quasi il 75% delle persone testate. “Potremmo ridurre una quota importante dell’impatto di questo antimicrobico eliminandolo dove è quasi inutile nel rapporto quantità-benefici, ovvero dai saponi liquidi. Mentre si potrebbe lasciare nei dentifrici, dove la sua quantità è molto bassa”. (Adkronos)

SE FOSSE COSI SEMPLICE, SAREMMO TUTTI GUARITI…

SelfHelp

SE FOSSE COSI SEMPLICE, SAREMMO TUTTI GUARITI…

“Se fosse così semplice, saremmo tutti guariti”, dicono le persone che da maloccluse hanno tanta voglia di restarci..e infatti. ci restano ! E logicamente ci vedono come fumo negli occhi…Sono timorose e con le vane speranze di trovare un messia che le aiuti, continueranno la loro vita tra farmaci, medici e posturologi che propongono terapie diverse, e questi pazienti vengono poi scaricati da un medico all’altro…fino a che gli verrà detto “Ci deve convivere”? Ne vediamo tutti i giorni gli effetti dei “protocolli”….sono i nostri anziani..il nostro futuro. E sono tutti malocclusi..E moriranno a norma di legge.

Quali sono le barriere al metodo? Non concepire che la facilità dei test che magari non si sono mai fatti oppure non si eseguono bene, non significa una facilità nel lavoro di riequilibrio, e non significa una un metodo grossolano, dato che sappiamo di dover controllare tutto il piano occlusale, l’effetto tenaglia, i precontatti, i vari scivolamenti e così via. E con i test muscolari noi possiamo avere scarti di parti di millimetro reali e poter intervenire…cosa impensabile con qualsiasi altro test, macchina, computer che si voglia..Sempre ammesso che i contatti si percepiscano, che non si sia sotto effetto di droghe naturali e psicofarmaci , ansiolitici di vario tipo…cosa che attira tantissimi malocclusi a “tirare a campare”…e non ultimo l’umiltà di accettare consigli da chi ha finito..Sono pazienti travolti purtroppo dalla loro stessa malattia. Peccato.
Noi non ci siamo arresi e abbiamo vinto la nostra battaglia contro il sistema, contro la malattia, contro la superficialità, contando su professionisti seri e il lavoro autonomo e personale su di Sé.

Chi ha risolto ha preso in mano la situazione non sentendosi un passeggero ma un conducente della propria Salute.
Questo per dire di non far rimandare i laboratori a chissà quando. così come anche la risoluzione della causa delle tante patologie e problemi di postura, collo, schiena gambe braccia e bocca, saranno lontane dal trovare la fine. Non partecipando farete in modo che anche gli altri restino con i loro problemi, non soltanto voi…
Quindi spingere tutti e convincere ad essere presenti agli incontri, altrimenti i risultati saranno vani..coraggio! Il treno passa una volta nella vita.

L’ultima data utile per iscriversi via email è il 12 ottobre.

IMPARATE A BILANCIARVI LA BOCCA DA SOLI

Il DVD Appim

Il DVD Appim

IMPARATE A BILANCIARVI LA BOCCA DA SOLI

Il nostro corpo è formato da cellule. Esse sono tutta la realtà del corpo umano? No. La nostra bocca accoglie i denti, essi sono tutta la realtà della nostra postura e della nostre energia rigeneratrice? Si.

Bisogna che almeno la medicina e i medici abbiano un’idea concreta perchè personalmente sperimentata delle possibilità di recupero del corpo, delle caratteristiche dell’uomo al meglio delle proprie possibilità, dell’edificio muscolare e scheletrico che distingue gli uomini dal resto del mondo animale; una visione d’insieme della stabilità che la mente umana può mantenere ed accrescere con l’esperienza, nonostante il passare degli anni.

Noi ci siamo formati sulla nostra faticosa esperienza personale, individuale..Non sui libri degli altri. Abbiamo raggiunto risultati personali di tipo fisico e mentale tali che ci hanno chiarito in quali abissi ci muovevamo e quelli in cui tuttora vagano intere categorie di specialisti e professionisti di ogni sorta che vorrebbero curare senza avere però i mezzi specifici per attuare tale proposito.

Siamo partiti da un’intuizione banale quanto mai raggiunta dalla mente umana: quella delle Simmetrie Muscolari da raggiungere. Non attraverso sintomi esterni  ma direttamente dalla causa determinante, dai contatti dentari. Non è questione di fiducia o meno, amare i concetti o meno, di logica. E’ questione pratica, verificabile sempre con i Test Muscolari APPIM.

Le Simmetrie muscolari e scheletriche e degli altri sistemi (nervoso, linfatico…). Tutto il Bilanciamento mandibolare comporta una tale quantità di deduzioni che chiariscono l’altra faccia della Scienza, quella che crea teorie fantasiose e dubbie per poi ritrattarle dopo qualche decennio con un’altra teoria, pratica, metodica che pone altrettanti punti interrogativi senza risposte certe.

I principi che portiamo avanti sono semplici. Forse è questo il problema. Il cammino più breve per arrivare a salire velocemente nella conoscenza del corpo umano è l’auto-riabilitazione. Non si tratta di sperimentazione, è una prova che richiede Riflessione, Concentrazione, attenta Auto-Valutazione di traiettorie e soprattutto intuizione e logica e una minima dose di capacità pratica. E bisogno di risolvere la propria salute subito. Senza queste doti, sbagliando strada, scegliendo male, i risultati latitano e tardano quindi ad arrivare. Abbiamo individuato le Regole di Controllo del posizionamento mandibolare e quelle dei contatti dentari. Per sempre. Per tutti. E’ ancora poco?

Sappiamo quindi come raddrizzare un corpo in maniera stabile, come risanarlo, rinforzarlo, come stimolare la volontà e le capacità fisiche e cosa fondamentale, senza terapie e senza medicinali, solo lavorando sul bite inferiore rigido o protesi e sui denti. Abbiamo altresì individuato anche la causa di tante alterazioni ormonali, ancora non del tutto conosciute, abbiamo individuato la causa di certe alterazioni dei sistemi circolatori e linfatici, la causa delle dolorose compressioni, delle deviazioni scheletriche, di certi tipi di infiammazione e usura di cartilagini e articolazioni, della degenerazione nonché dei traumi che caratterizzano il corpo umano durante la sua vita attiva.

Abbiamo capito che il benessere deriva in modo determinante da questo. Sono proprio i denti sbilanciati i responsabili principali del declino fisico e psichico della nostra umanità. La medicina e i medici e gli odontotecnici dovrebbero dare per primi l’esempio, da persone illuminate. Dovrebbero imparare ad autobilanciarsi e a creare quindi denti adeguati all’occlusione e alla funzione muscolare. Anche perchè nessuno è al riparo dallo sbilanciamento muscolare.

Se quindi il nostro sistema è applicabile come noi sosteniamo, dobbiamo pretendere di essere seguiti senza che il paziente sia sottovalutato, contraddetto o appellato come senza competenza in merito. Bisogna collaborare invece. Gli assistiti devono fidarsi delle dimostrazioni delle tante tecniche e metodiche proposte..Solo chi si autoriabilita può capire i pazienti e dare ai suoi assistiti la Salute a lungo termine e creare quel legame umano e professionale che solo attraverso il buon operato può essere raggiunto.

Un esempio non è sufficiente? Mille lo sono? Ne bastano molti meno..Per verificarsi correttamente bastano i Test muscolari, letti o fatti eseguire durante gli incontri e i Laboratori. 

(c) A. Valsecchi (a cura di C. Morcone)

OCCLUSIONE = POSTURA E SINTOMI FISICI. UN APPROCCIO OLISTICO

Immagine

OCCLUSIONE = POSTURA: I SINTOMI FISICI

Poichè dagli studi del dr. Bernard Bricot, “La Riprogrammazione Posturale Globale”, Ed. Stati Pro, 1998 ed edizioni aggiornate, si è dimostrato che “Abbiamo confermato che solamente il 10% delle persona risulta equilibrato e corretto dal punto di vista posturale vuol dire che il restante 90% assume delle posizioni scorrette”, esse saranno naturalmente sbilanciate muscolarmente con le definizioni appropriate e variazioni personali a seconda del proprio lato alto e basso, tipo di morso, tipi e numero di denti, ed altre variabili.

Ecco i sintomi dal suo libro: “Elenco delle principali problematiche che possono essere associate ad un assetto posturale non equilibrato e che spesso vengono trattate in modo sintomatico:

1. I dolori del rachide: cervicali, dorsali, lombari, sacrali.

2. I dolori con componente rachidea: nevralgie cervico-brachiali, scapolalgie, cruralgie, sciatalgie.

3. I dolori a componente statica: anche, ginocchia, piedi, patologie discali, iperpressioni esterne delle rotule.

4. Le deformazioni del rachide: cifosi, scoliosi, iperlordosi…

5. Patologie sportive: indolenzimenti, crampi, tendiniti.

6. Patologie legate ai recettori: cefalee, vertigini, affaticamento, squilibri statici, deformazioni podaliche.

7. Patologie neurologiche: cerebropatie, Morbo di Parkinson e similari, sclerosi a placche, postumi derivati da problematiche vascolari cerebrali, postumi chirurgici.

In questi ultimi casi particolari la riprogrammazione posturale è utile per ridurre o controllare i sintomi”.

Che sono in maggior parte sovrapponibili con i sintomi fisici dei malocclusi rilevati negli anni  QUI SOTTO e risolti con il Bilanciamento della propria Occlusione:

Immagine

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: