La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘sci’

QUALI FORME DI FOSSA POSSIAMO AVERE SUL BITE?

La forma della fossa

La forma della fossa

LA FORMA CREA LA FUNZIONE E LA DINAMICA

La forma della Fossa può apparire come: un cratere, sci, sella di cavallo, barchetta..

La forma della fossa può assomigliare ad un cratere.
Perché ad un cratere? Perché a furia di aggiungere resina sul bite si sarà formato un tronco di cono con una cunetta in alto, sulla quale chiudere i denti con la sensazione piacevole di essere finalmente ben sostenuti.

Bene, ma il cratere

  1. Non deve assomigliare ad un pozzo
  2. Non deve imprigionare la cuspide palatina
  3. Non deve infastidire

Deve sostenerci anche nella Retrusione e farci sentire liberi quando andiamo in Guida Incisiva e quando usciamo in Guida Canina. Deve essere quindi un cratere semplice, largo, giusto con un piccolo versante anteriore che serva da stop. Qualcosa che assomigli ad un cratere solo perché la Fossa si trova in cima ad una strato leggero e compatto di resina che risolve uno scivolamento da mancanza di spessore. Non certo un semplice pozzo, con quei versanti laterali da abbassare poi per non sentirsi stretti e intrappolati in fossa.

Quindi ripetiamo, il cratere non deve assomigliare ad un pozzo, non deve imprigionare la cuspide palatina, non deve infastidire, deve sostenerci anche nella Retrusione e farci sentire liberi quando andiamo in guida incisiva e quando usciamo in guida canina. Deve essere quindi un cratere semplice, largo, giusto con un piccolo versante anteriore che serva da stop, qualcosa che assomigli ad un cratere solo perché la fossa si trova in cima ad una goccia di resina che risolve uno scivolamento da mancanza di spessore. E’ piuttosto un Altopiano.

La fossetta può però assomigliare anche ad uno SCI, nel senso che stop e fossa sono talmente ravvicinati da essere visti come una linguetta; INTERCUSPIDAZIONE (BACIO) e RETRUSIONE (COCACOLA) sono i due punti fondamentali richiesti dalla muscolatura per accompagnare la funzione dell’articolazione temporomandibolare; La fossetta creata dalla cuspide superiore palatina, può anche assomigliare ad una SELLA DI CAVALLO , nel senso che fossa e stop debbono accompagnare il contatto tra superfici curve di denti antagonisti mentre movimentiamo la bocca adagio da riposo a intercuspidazione senza che ci sentiamo bloccati quando avanziamo né quando ci spostiamo a denti stretti di lato. In effetti sui due lati della fossa deve esistere il vuoto assoluto; possiamo limare tutto quello che vogliamo lasciando pero’ intatti il centro della fossa (un millimetro circa quadrato) e il versante anteriore di stop di Retrusione. Il nostro scheletro si regge grazie ad un paio di millimetri quadrati che impediscano ai denti di perdere contatto reciproco (cuspide superiore contro fossa inferiore).

Sci vintage  (foto reuters)

Sci vintage (foto reuters)

Consideriamo i livelli delle altezze:

Il CRATERE è piuttosto alto rispetto alla superficie di base bite;
Lo SCI e la SELLA sono spesso a livello del bite. Se fossero ad un livello più profondo, andrà ripulito tutto attorno alla fossa e allo stop dalle eccedenze di resina. è per questo che spessorare diventa piu’ facile mentre abbassare i punti di contatto è sicuramente piu’ difficile proprio a causa dei precontatti esterni che si vengono a creare attorno a fossa e stop di Retrusione. Per fortuna esistono le cartine blu: bisogna imparare a leggerne la traccia.

Gli Stop di Retrusione obliqui  davanti la fossa, significano che la mandibola ancora non arretra in Asse Muscolare corretto. Andare agli articoli che parlano di Stop di Retrusione (archivio e tag).

Infine una curiosità, uno spoiler su un altro articolo, più filosofico: Cosa ci ricorda l’immagine sottostante? Ebbene si, la Fossa può ricordarci nientemeno che la forma dello Spazio, dell’universo. In fondo i contatti sono curvi, e le traiettorie sono curve e i movimenti umani nella loro dinamica  altrettanto..perchè tutto questo? Perchè l’Appim si attiene alla natura, non ha inventato, ha scoperto, il che è nettamente diverso.

La geometria dell'universo? Piatta o a forma di sella

Rappresentazione grafica della geometria locale dello spazio in funzione del parametro di densità omega, definito come il rapporto tra le densità media di materia e il valore di densità critica: quando omega è maggiore di 1, lo spazio è chiuso e la sua geometria è sferica; quando è minore di 1 è aperto e la sua geometria ha la forma di una sella; quando è esattamente pari a 1 è piatto, o euclideo (Wikimedia Commons)

 ©2006, 2015 A. Valsecchi  (a cura di C. Morcone) APPIM

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: