La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘sensibilita’

COME RISOLVERE LA PROPRIA MALOCCLUSIONE CON I CONTROLLI DI CARTINE BLU DI PRECISIONE

Tutte le foto

Tutte le foto “appim” sono coperte da copyright e ne è vietata la diffusione e pubblicazione senza consenso.

COME LEGGERE LE TRACCE DI CARTINA BLU SUL BITE?

Come fare, come capire quale zona della traccia blu va limata per prima in caso di Precontatto?
Come leggere la traccia senza rischiare di eliminare il punto vero e proprio del sostegno indispensabile? Non esiste una regola fissa per distinguere, bisogna come al solito fare e rifare, sbagliare cento volte e imparare a capire se il molaggio è servito a migliorare o a peggiorare la situazione, ma ci sono regole fondamentali da eseguire:

Come prima cosa bisogna distinguere il punto di FOSSA e di STOP ed evitare di modificarli.
Qualsiasi traccia attorno ad essi puo’ essere eliminata sapendo che il sostegno fondamentale non ne risentirà.
La Fossa ci sostiene nell’INTERCUSPIDAZIONE,
Lo Stop ci sostiene mentre aspiriamo in RETRUSIONE.

La cartina blu li indica abbastanza chiaramente, ma a volte la sensazione ci confonde.
Bisogna distinguere se la sensazione proviene dalla fossa nell’attimo della chiusura serrata dei denti o dallo Stop mentre siamo in riposo retruso o da altri versanti mentre ci spostiamo per avanzare o per andare in Lateralità.
Osservarsi allo specchio è importante se siamo sotto una buona luce. Lo specchio diventa indispensabile e così l’uso della cartina che alla fine deve essere trattenuta sotto tutte le cuspidi Palatine contemporaneamente sia in Fossa che lungo lo Stop.
Il che non significa pero’ ancora aver raggiunto il bilanciamento spaziale dell’articolazione.
Questo sarà presente nel momento in cui alla SBARRA avremo 4 denti per parte in contatto CONTEMPORANEO.

Coloro i quali si lamentano della difficoltà del metodo lo fanno perché giustamente l’attenzione e la concentrazione necessari per rilevare Contatti e Precontatti, vuoti e slittamenti impegnano tanto fisicamente e mentalmente.
Ma non vi è altra soluzione, bisogna prenderla come un “gioco”, una sfida propositiva.
Non serve lamentarsi. Bisogna costringersi a fare e rifare, a sbagliare, a indovinare, a provarle tutte e ad ascoltare le soluzioni logiche che da anni ha già risolto, chi ha terminato, e quindi evitare di perdere ulteriore tempo.
Facendo attenzione al filtraggio soggettivo delle informazioni selezionando arbitrariamente, cioè considerando validi solo quegli aspetti che sono coerenti con le mie credenze precedenti e convinzioni.
L’apprendere e l’ascolto sono fondamentali.

Tutte le foto

Tutte le foto “appim” sono coperte da copyright e ne è vietata la diffusione e pubblicazione senza consenso.

E’ un impegno che ci renderà molto sicuri di noi, purché abbiamo il coraggio e la curiosità sufficienti per portarlo a termine, fieri e giustamente orgogliosi di essere diventati equilibrati nel corpo e nella mente.  E’ un lavoro al quale non conviene proprio sottrarsi anche se in certi momenti la rabbia nel non capire ci potrebbe far venire la voglia di mandare tutto all’aria. Questo della lettura delle tracce blu è un argomento importante che andrà affrontato negli incontri, avendo in mano i calchi di ognuno dei partecipanti. Perché é solo spiegando ad ognuno come leggere la traccia blu, collegandola al test muscolare, il paziente riesce a capire.

Se la traccia blu è stata presa facendo Bacio bisognerà osservare il punto di fossa, ammesso che il fastidio nasca facendo Bacio. 

Se invece il fastidio nascesse facendo aspirazione con il test Coca Cola, allora la traccia blu da prendere in considerazione sarà davanti al punto di fossa, ammesso che le tracce blu siano più di due e confondano.

Le regole del bilanciamento sono uguali per tutti, ma le occlusioni sono tutte diverse ed è questa comunque la parte più delicata del bilanciamento, ovvero test muscolare, sensazione di fastidio, traccia blu, precontatto. Anche chi ha delle ottime cuspidi ma pochissima sensibilità dentaria, tanto da fare in modo che che alla sbarra non si riesca a distinguere differenze, oltre agli accorgimenti pratici con i test muscolari Appim incrociati ha bisogno di essere istruito.

Questo per avanzare rapidi, avendo un quadro d’insieme esente da incertezze. Una cosa è conoscere il metodo ed applicarlo, una cosa è portare a termine la riabilitazione. Starà a voi accontentarvi di un buon risultato, ben sapendo che qualsiasi cosa succeda negli anni saprete come intervenire.

Annunci

RESINA E PRATICA PER CREARE FOSSE E STOP

COME FARE UNA BUONA MODIFICA E RICREARE OCCLUSIONE CENTRICA  E RELAZIONE CENTRICA

lang

Queste una serie di istruzioni su come operativamente agire per ritornare in simmetria. Facili e semplici. Ho aumentato l’esposizione per renderla ancora più completa.
Dunque:

  • a- Sulla resina fresca incrociando Bacio e Coca-cola crei l’impronta che poi andrà verificata/modificata quando si sarà seccata.
  • b- La cartina blu va usata con il bite in bocca per le verifiche di ICP (Bacio) e retrusione (Coca-cola) e deve poter essere trattenuta nelle due posizioni occlusali da ogni cuspide superiore, va quindi passata sotto ogni dente superiore.
  • c- Ti consiglio per le prime volte di farti uno schema su carta dente per dente, aiuta parecchio a capire.
  • d- Il calco in gesso lo usi solo per studiare come sono i rapporti occlusali, cosa contatta dove, ecc.

Durante il bilanciamento sul bite può essere utile come ulteriore verifica dei contatti:

  • 1. Quando stringi i denti sei in massima intercuspidazione (ICP ovvero Bacio)
  • 2. Quando aspiri l’aria forte a denti ravvicinati (CocaCola) vai in Retrusione.
  • 3. Quando avanzi con il mento per strappare con i denti un pezzo di pane vai in Protrusione.

TEST DI VERIFICA
Per capire se la tua InterCusPidazione (fosse ) e la tua Retrusione sono nelle regole esistono alcune prove:

– per verificare l’ICP esatta ovvero le Fosse ovvero la posizione del mento…bisogna andare in Rilassamento Profondo da seduti (il controllo va fatto a schiena e testa diritte). Devi chiudere entrando in verticale sulle fosse…come coperchio su scatola;

– per verificare la Retrusione: se è troppo ravvicinata o troppo lontana o asimmetrica… vi sono invece vari sistemi…il più semplice è sempre la CocaCola riflettendo sulle sensazioni di contatto.

La verifica più importante è comunque la prima.
Se sbagli la posizione delle Fosse (e del mento) sfalsi anche gli Stop di Retrusione e sfalsi le altezze posteriori.

Comunque tutte le manovre incrociate servono alle verifiche e anche le sensazioni muscolari di benessere o di malessere ti daranno alcuni suggerimenti.

IMPOSTARE GLI STOP CON LA COCA-COLA
La Coca-Cola la puoi usare per prima per impostare le traiettorie inclinate di retrusione.

Inizi con il mento in una posizione accettabile, stringendo pochissimo e vai in CocaCola sulle resine morbide in modo da preparare versanti di stop in asse corretto. OK.
Poi immediatamente prima che secchino ti porti da Retrusione in avanti scivolando e stringendo bene senza stortarti …e così conformando le fosse.

IMPOSTARE LE FOSSE CON IL BACIO

  1. Poi ricominci da capo, ma in un altro modo.
  2. Controlli le fosse con la prova del Bacio…verificando in pratica solo i Premolari.
  3. Poi ti appendi alla Sbarra e verifichi le altezze degli altri denti laterali…le fosse cioè di 5°-6°-7°.
  4. Ti metti seduto e fai la Coca Cola per verificare tutti i versanti di stop. Se non li senti tutti, le ipotesi sono tante…
  5. che il tutto sia ancora basso.
  6. che non esistano i versanti oppure che siano malfatti e cosi via..
CONFORMARE IN MANIERA OTTIMALE LE FOSSE
La prova del Bacio per conformare le fosse di intercuspidazione Nello stringere i denti in intercuspidazione portando in tensione i muscoli delle labbra, la mandibola va in un buon bilanciamento spaziale…

ma non è sufficiente stringere sulle resine morbide per ottenere risultati sicuri..Bene, a resine secche bisogna ripetere la prova valutando il premolare più alto, che sia destro o sinistro. Sulla base della sensazione di contatto si potrà distinguere l’emiarcata più alta..Nel chiudere in Bacio non si può pensare di entrare in fossa scendendo in verticale. Perchè? Perchè la posizione di partenza è sempre una posizione di LEGGERA RETRUSIONE o Posizione di Riposo; il che permette di costruire anche un minimo versante inclinato (Sto di Retrusione appunto) ma anche questo stop deve essere verificato con la prova della Coca Cola.
La massima tensione muscolare di questa prova garantisce il posizionamento in asse muscolare.Se aspirando l’aria fortemente a denti stretti un singolo stop è percepito significa che la mandibola è ancora sbilanciata.
  1. Quanti Stop si dovrebbero percepire immediatamente in Massima Retrusione o Relazione Centrica? 5-6 Stop  per parte sono l’obiettivo da raggiungere (dipende dall’esistenza dei terzi molari od ottavi e/o cuspidi dei molari).
  2. E quanti numericamente? Uno per ogni fossa e cuspide di stampo.

Questo permette di sostenersi comodamente su di essi senza necessità di stringere in fossa,che assicura la rimessa in asse perfetto di mandibola e condili. Le continue modifiche debbono essere effettuate per arrivare a questo risultato, e le cartine blu sono il mezzo indispensabile per valutare i contatti difettosi ed effettuare i ritocchi leggendo e interpretando la traccia lasciata.

bilte autobilanciato Appim con Fosse e -Stop

bilte autobilanciato Appim con Fosse e -Stop

VELOCIZZA CON LE SCORCIATOIE
Per spessorare è sufficiente una capocchia di spillo (resina) nel mezzo della fossa…e prima che secchi la resina puoi con l’unghia eliminare i bordi attorno, e schiacciare un poco lo stop perché indurendosi la resina sembra piu’ alta.

BILANCIAMENTO E SENSIBILITÀ
Il Bilanciamento (o meglio Auto-Bilanciamento) ha bisogno di ASSOLUTA SENSIBILITÀ in fase di Test di controllo…Senza di questa non puoi valutare i precontatti e le traiettorie. Evitare quindi farmaci, droghe, alcool compreso e sostanze sintetiche e/o naturali che interferiscono e alterano le sensazioni fisiche di percezione della realtà sensibile.

Tutto questo serve per tornare alla salute e senza sintomi, in perfetto bilanciamento muscolare, grazie all’occlusione corretta.

LA SBARRA + RILASSAMENTO PROFONDO

Finalmente alla Sbarra potremo poi verificare tutti i contatti posteriori, premolari e molari, che verranno percepiti all’unisono. Il Rilassamento Profondo verrà usato come eventuale correzione o delucidazione sulla posizione delle fosse in intercuspidazione.  Questo è avere un metodo completo e affidabile, sempre.

2014 © A. Valsecchi – C. Morcone – APPIM

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: