La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘sindromi’

PERCHÉ UNO SOLO E’ LO STOP DI RETRUSIONE ALTO?

n° 721 Appim  foto A. Valsecchi

n° 721 Appim foto A. Valsecchi

Uno solo è sempre lo stop di retrusione alto, rilevato sempre con il test della CocaCola o Massima Retrusione autonoma (Relazione Centrica).

Facendo Coca Cola a denti stretti lo stop di retrusione che risulta essere alto sarà sempre uno solo…il che significa che quella dentatura è ancora sbilanciata…e che in Bacio il premolare alto è sempre ancora uno solo e che alla Sbarra il punto alto è sempre e ancora uno solo o ben che vada è tutta l’emiarcata, sempre una sola, e non ambedue come si vorrebbe. Facendo il test del Pesce Palla (guance gonfie a pallone) il dente in contatto sarà uno solo anche se nell’Altalena dei Masseteri si sentiranno differenze molto piccole. Un paziente puo’ stare benissimo ed accontentarsi anche se si sente ancora asimmetrico potrebbe doversi accontentare per vari motivi e sentirsi guarito da tutti i disturbi, ritornare a vivere bene, a dormire tranquillo girandosi sui due lati, a camminare diritto portando i pesi senza alzare una spalla, non accavallare più sempre la stessa gamba; pero’ nell’eseguire le manovre potrebbe rendersi conto di non aver ancora terminato il lavoro con il dubbio di non riuscire mai a sentire simmetria bilaterale, come se il lavoro di autobilanciamento non potesse avere mai fine. Ragionando su queste ultime parole, bisogna ammettere che per un pignolo diventa una lotta al precontatto; il pignolo non puo’ e non deve sbagliare nelle ultime fasi di lavoro e quindi procederà lentamente, ma senza particolari ansie, mese dopo mese per qualche anno.

Perché mai la CocaCola darà per tanto tempo ancora risposte di asimmetria?

  1. Perché a fronte di ritocchi minuscoli sul primo versante evidenziato, bisognerà procedere ai controlli sui denti vicini creati dall’ EFFETTO TENAGLIA e ai relativi molaggi o aggiustamenti
  2. Perché la posizione spaziale corretta della mandibola è raggiungibile SOLO a furia di minuscoli ritocchi per evitare errori che si vedono in giro, facendo diventare basso il lato alto.
  3. Perché bisogna mettere in programma alcuni errori che richiederanno un supplemento di modifiche e probabilmente un abbassamento imprevisto del morso per non perdere i riferimenti.
  4. Perché bisogna mettere in programma dei momenti di incapacità di percezioni sottilissime, davanti ad una sensazione fisica difficile da decifrare o ad un precontatto difficile da individuare.
  5. Perché fintanto che in CocaCola esisteranno asimmetrie significherà che anche con il test di Marco o Pesce Palla  e con il Bacio avremo le stesse riconferme, mentre l’Altalena dei Masseteri sarà forse già scomparsa del tutto e dare sempre conferma con la SBARRA per non avere falsi positivi.

Però quello stop alto in CocaCola ci ricorderà che dovremo andare ancora avanti per toglierci la soddisfazione di essere come mai fummo in precedenza. Qualcuno bisogna pure che si tolga questa soddisfazione di diventare perfettamente simmetrico più per se stesso che per gli altri, perché dimostrarlo si potrà anche se nessuno probabilmente è preparato per accorgersene. Generalmente a Stop di Retrusione troppo alto (precontatto di retrusione evidenziato in CocaCola) corrisponde anche una fossa alta è quindi tutto un susseguirsi di molaggi dopo aver verificato qual è il dente usando la cartina blu per non confondersi; a meno che si voglia spessorare con cautela i sostegni dei denti bassi, il che si può sempre fare se il morso è ancora coperto e la guida incisiva non è messa in pericolo, anche se sul bite questo rischio è inesistente, in quanto si può spessorare ulteriormente il margine anteriore del bite in resina. Sebbene la precisione dei bite bilanciati Appim non abbia paragoni con nessun bite al mondo, visto che si lavora con ritocchi minuscoli, lente d’ingrandimento, luce e cartine di 3 micron, sui denti il tutto sarà più preciso e non si potranno fare molti errori di sorta, perciò il training con il bite è fondamentale per ovviare a tutto ciò e capire completamente la propria occlusione, riportarla in completo bilanciamento spaziale e completare l’opera che sarà solo una questione di dettagli vista l’impostazione della mandibola già appurata, priva di scivolamenti, coerente nei movimenti, armonica nelle posizioni, con asse di muscolare e di pressione ritrovato o creato.

©2005, 2015 A. Valsecchi (a cura di C. Morcone )

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: