La Salute con l'Occlusione Muscolare

Articoli con tag ‘volto’

TERAPIE DA INCUBO: IL BOTOX DAL DENTISTA PER LA MALOCCLUSIONE

1020-reading-between-the-lines-on-botox-570x408-1

TERAPIE DA INCUBO: IL BOTOX DAL DENTISTA

DISORDINE ALL’ARTICOLAZIONE TEMPORO-MANDIBOLARE? USA IL BOTOX !

Le assurdità terapeutiche si sprecano…figlie del narcisismo edonista diffuso ovunque, dell’ignoranza e della fissazione estetica e non del funzionamento del corpo umano. Non c’è limite all’assurdo. Si usa il botox all’estero (USA e UK in maniera specifica) come terapia per la tensione mandibolare e il dolore.

“Quando iniettato direttamente nei muscoli facciali afflitti dai problemi e dal senso di fastidio (che la malocclusione comporta ndr), il botox risolve la tensione a livello manbibolare e dell’articolazione ATM per molti pazienti (!!!!). Le iniezioni spesso eliminano il mal di testa risultante dal digrignamento e dal bruxismo e in casi di stress importante può minimizzare addirittura il blocco articolare (!!!!!!). Anche se il trattamento è ancora sperimentale (!!!!) le evidenze indicano che può essere estremamente effettivo (!!!).” Così afferma chi propone la cura…Ma è così difficile essere seri con i pazienti e non produrre terapie alla moda e non risolutive?
D’altra parte le università di Boston, Harvard e Tufts (21/04/2013), hanno dato il via libera ai dentisti e maxillo facciali di iniettare la tossina direttamente sul volto del paziente.

Il botulino paralizza i muscoli facciali dando impossibilità nei test muscolari per individuare le posizioni occlusali, non si può più ridere e sorridere come prima, si è imbalsamati dalla neurotossina che circola nel sangue. Il botox blocca non solo i movimenti del viso e le espressioni spontanee ma anche la possibilità di una occlusione corretta e percezioni chiare.

Spiega A. Di Pietro direttore del servizio di Dermatologia di Inzago (Milano): “Finora, infatti, la lobby del botulino ha fatto passare un messaggio assolutamente falso: che questa sostanza sia innocua e che gli unici effetti collaterali dipendano dall’inesperienza del medico. Ma nessun farmaco è innocuo.” Sappiamo anche da un servizio di T. Moriconi (L’Espresso 16/07/2010) che, anche se iniettata localmente, può propagarsi nel corpo. Causando deformazioni, shock anafilattici e danni psichiatrici.

Tutto questo per non bilanciarsi e pensare alla propria bocca in maniera seria e consapevole. E la gente abbocca, ci crede…se la beve..Soprattutto le donne sbilanciate, fragili e permeabili a ogni cosa offerta. Niente “punturine”, niente tossine, nessun tipo di trattamento che deturpa il viso. Abbiamo solo bisogno di bilanciarci e tonificare già così il viso ed eliminare i dolori alla bocca e al volto.

© 2014 C. Morcone – APPIM

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: